giovedì, 30 giugno 2022
Medinews
18 Marzo 2016

Randomized Phase III Trial of Standard Therapy Plus Low Molecular Weight Heparin in Patients With Lung Cancer: FRAGMATIC Trial

Venous thromboembolism (VTE) is common in cancer patients. Evidence has suggested that low molecular weight heparin (LMWH) might improve survival in patients with cancer by preventing both VTE and the progression of metastases. No trial in a single cancer type has been powered to demonstrate a clinically significant survival difference. The aim of this trial was to investigate this question in patients with lung cancer. We conducted a multicenter, open-label, randomized … (leggi tutto)

Gli autori non evidenziano alcun vantaggio in termini di sopravvivenza derivante dall’aggiunta alla terapia standard di eparina a basso peso molecolare, a differenza di quanto sembrava emergere da studi precedentemente pubblicati. In questo caso è presente un ampio numero di pazienti (2.202) arruolati nel periodo fra Settembre 2007 e Dicembre 2011 e randomizzati a ricevere trattamento eparinico (low–molecular-weight heparin, 5.000 UI) oppure no oltre al trattamento standard. Tutti gli stadi di malattia erano ammessi senza restrizioni per istologia. Obiettivo primario la sopravvivenza ad un anno.
‘One-year overall survival’ è stata pari a 41,3% nel braccio con eparina vs 42,5% nel braccio con il solo trattamento standard (HR 1,01; p = 0,814), senza differenze dopo aggiustamento per fattori di stratificazione e senza differenza fra i due bracci in termini di metastatizzazione ad un anno (dato che sembrava essere a vantaggio di un trattamento eparinico a bassa dose da precedenti studi) 16,2% vs 14,9% (HR 0,99; p = 0,86). Un unico vantaggio viene riportato in termini di riduzione di eventi venosi tromboembolici unitamente peraltro all’aumento di eventi minori di sanguinamento, seppur non clinicamente rilevanti.
TORNA INDIETRO