martedì, 16 aprile 2024
Medinews
22 Giugno 2018

Primary tumor sidedness and benefit from FOLFOXIRI plus bevacizumab as initial therapy for metastatic colorectal cancer. Retrospective analysis of the TRIBE trial by GONO

Right-sided metastatic colorectal cancer (mCRC) patients have poor prognosis and achieve limited benefit from first-line doublets plus a targeted agent. In this unplanned analysis of the TRIBE study, we investigated the prognostic and predictive impact of primary tumor sidedness in mCRC patients and the differential impact of the intensification of the chemotherapy in subgroups defined according to both primary tumor sidedness and RAS and BRAF mutational status … (leggi tutto)

Quest’analisi post-hoc dello studio TRIBE costituisce sicuramente una buona ipotesi su cui lavorare in studi futuri. È infatti noto l’effetto prognostico sfavorevole della localizzazione destra del tumore primitivo nel carcinoma del colon-retto metastatico, ma anche il suo effetto predittivo negativo per quanto riguarda l’efficacia dei farmaci anti-EGFR, ed infine possibilmente predittivo positivo per quanto riguarda l’intensificazione della chemioterapia con il regime FOLFOXIRI. In questa analisi, l’effetto prognostico della localizzazione destra sembra perdersi quando viene considerato “al netto” delle mutazioni di RAS e BRAF che sono notoriamente iper-rappresentate nel colon di destra.
Questo lavoro, seppur con i limiti dei piccoli numeri di pazienti in ciascun sottogruppo, ha quindi il pregio di effettuare un’analisi che associa le caratteristiche molecolari della malattia al “surrogato clinico” costituito dalla sede del tumore, in una popolazione inizialmente non selezionata dal punto di vista molecolare.
TORNA INDIETRO