lunedì, 30 novembre 2020
Medinews
30 Agosto 2018

Outcomes for Cervical Cancer Patients Treated With Radiation in High-Volume and Low-Volume Hospitals

To investigate the effects of different hospital patient loads on the standard of care and treatment outcomes of patients with cervical cancer treated primarily with radiation therapy and to identify factors that may contribute to survival differences among hospitals. We used the Taiwan Cancer Registry database to extract data on a total of 2582 International Federation of Gynecology and Obstetrics stage IB to IVA patients with uterine cervical cancer diagnosed from … (leggi tutto)

Lo studio riporta i dati di efficacia e tossicità delle radioterapia/radiochemioterapia su una popolazione di 2.582 pazienti con carcinoma della cervice stadio IB-IV trattate con radioterapia e ne correla l’outcome al volume di attività del centro.
La fotografia che ne viene fuori documenta come nei centri a basso volume di attività (< 5 pazienti/anno) la prognosi sia significativamente peggiore e questo sembrava principalmente legato ad un ridotto uso di chemioterapia e brachiterapia. Il dato è particolarmente interessante e si aggiunge a quanto già noto per i tumori dell’ovaio in cui il volume di attività correla con la prognosi.
La centralizzazione dei casi oncologici diventa una realtà sempre più irrinunciabile.
TORNA INDIETRO