Medinews
15 Settembre 2015

“OBIETTIVO PER IL 2016 MIGLIORARE LA SPESA DELLE REGIONI”

“Le ampie differenze nella spesa tra le diverse Regioni fanno sì che la sanità italiana venga percepita come un settore in cui si annidano importanti sprechi. Per questo, l’obiettivo del Ministero della Salute è quello di razionalizzare la spesa nelle Regioni sottoposte a piano di rientro, “consolidando allo stesso tempo i risultati qualitativi raggiunti”. E’ quanto affermato, la scorsa settimana, dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin nella premessa all’Atto di Indirizzo per l’individuazione delle priorità politiche per l’anno 2016, licenziato dal dicastero di Lungotevere Ripa. “Il nostro SSN – si legge nel documento – è ancora oggi considerato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità uno dei primi in Europa e nel mondo. Tuttavia è diffusa nella popolazione l’idea che nella organizzazione e nella gestione si annidino importanti sprechi economici, viste le differenze nella spesa per l’assistenza pro capite tra le diverse regioni. L’impegno primario, nel corso del 2016, dovrà pertanto essere quello di mantenere e consolidare i risultati qualitativi raggiunti nel settore dell’assistenza, migliorando la razionalità della spesa nelle Regioni soggette a piano di rientro – conclude il ministero -. Prevenzione, comunicazione, sostegno alla ricerca in materia sanitaria sono tra le priorità in agenda. Ma c’è anche il miglioramento delle politiche gestionali”.
TORNA INDIETRO