mercoledì, 29 maggio 2024
Medinews
24 Giugno 2009

MIDOLLO OSSEO, NEL 2008 DONATORI SARDI ANCORA AL PRIMO POSTO

Cagliari, 18 giugno – Per il secondo anno, nel 2008, la Sardegna è al primo posto in Italia per numero di donatori di midollo osseo, rispetto alla popolazione residente. I dati diffusi dal Centro regionale di riferimento per i trapianti di organi, tessuti e cellule, diretto dal prof. Carlo Carcassi, e ottenuti dal rapporto di attività del Registro Nazionale dei donatori di midollo osseo con sede nell’ospedale Binaghi della Asl di Cagliari, indicano che sono oltre 20mila i donatori iscritti su una popolazione di un milione e 650mila residenti in Sardegna, con un indice di 1271 donatori ogni 100mila abitanti. I potenziali donatori sono persone adulte di età non maggiore di 55 anni in buone condizioni di salute. Nella classifica nazionale, dopo la Sardegna si sono piazzate Veneto (con indice di 1054 ogni 100mila abitanti), Emilia Romagna (973), la Provincia Autonoma di Bolzano (865) e quella autonoma di Trento (846). Sono molti i pazienti a beneficiare del trapianto di midollo osseo: quelli affetti da neoplasie ematologiche, come leucemie e linfomi, e da altre malattie ematologiche come la talassemia e l’anemia aplastica. Per queste persone il trapianto rappresenta forse una possibilità di trattamento e guarigione. I registri dei donatori sono nati circa 20 anni fa e ad oggi raccolgono più di 13 milioni di potenziali donatori in tutto il mondo e circa 330mila in Italia.


SIEnews – Numero 12 – 25 giugno 2009
TORNA INDIETRO