Medinews
27 Gennaio 2016

Management of Immune Checkpoint Blockade Dysimmune Toxicities: a collaborative position paper

Monoclonal antibodies targeted against the immune checkpoint molecules CTLA-4 and PD-1 have recently obtained approval for the treatment of metastatic melanoma and advanced/refractory non-small cell lung cancers. Therefore, their use will not be limited anymore to selected hospitals involved in clinical trials. Indeed, they will be routinely prescribed in many cancer centers across the world. Besides their efficacy profile, these immune targeted agents also generate … (leggi tutto)

L’introduzione nella pratica clinica della terapia immunologica di ultima generazione (inibitori di immuno-checkpoint) ha portato, da una parte, ad un incremento significativo della sopravvivenza in diversi tumori solidi, dall’altra però alla comparsa di nuove tossicità su base prevalentemente autoimmunitaria spesso difficili da diagnosticare in fase precoce e da trattare in maniera efficace. Per questo motivo un gruppo collaborativo costituito da un network di specialisti dell’Istituto Gustave Roussy ha deciso di riunirsi e stilare alcune utili raccomandazioni pratiche che aiutino l’oncologo nella corretta gestione del paziente con tossicità da terapia immunologica di ultima generazione.
TORNA INDIETRO