venerdì, 30 settembre 2022
Medinews
24 Febbraio 2015

ISTAT: NEL 2012 IL 21% DELLA SPESA SANITARIA PAGATA DALLE FAMIGLIE

Nel 2012 le famiglie italiane hanno dovuto contribuire con le proprie risorse alla spesa sanitaria complessiva per una quota pari al 20,8%. E’ stato registrato un calo di oltre 2 punti percentuali rispetto al 2001. Nel confronto con gli altri Paesi Europei la spesa privata italiana risulta inferiore rispetto a quelle di Spagna, Germania e Francia. Sono questi alcuni dei dato contenuti nel rapporto Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo. Anche la spesa sanitaria pubblica risulta inferiore a quella di altri Paesi: poco meno di 2.500 dollari pro capite a fronte degli oltre 3.000 di Francia e Germania. Le Regioni sono state interessate da oltre 506 mila ricoveri di pazienti provenienti da una regione diversa da quella di residenza. Gli indici di mobilità più alti si riscontrano nelle regioni più piccole (Basilicata e Molise). Per quanto riguarda l’offerta di posti letto ospedalieri, nel 2011 l’Italia (3,4 posti ogni mille abitanti) si colloca al 23° posto. Una dotazione inferiore a quella italiana si riscontra in Spagna, Irlanda, Regno Unito e Svezia. In generale l’offerta di posti letto ospedalieri sembra dipendere dalle scelte di politica sanitaria e da alcune caratteristiche del sistema sanitario.
TORNA INDIETRO