Medinews
17 Febbraio 2015

IMPATTO DELLA DIAGNOSI DI CANCRO SULL’ADERENZA AL TRATTAMENTO CON IPOGLICEMIZZANTI IN PAZIENTI DIABETICI

L’aderenza ai regimi di trattamento con ipoglicemizzanti è cruciale per il controllo metabolico e per migliorare la prognosi. La diagnosi di cancro può avere un impatto sull’aderenza alla terapia, quindi lo studio pubblicato sulla rivista Diabetologia (leggi abstract) ha esaminato le variazioni di aderenza agli ipoglicemizzanti dopo una diagnosi di tumore. I ricercatori del Netherlands Comprehensive Cancer Organisation di Eindhoven hanno selezionato tutti i nuovi pazienti trattati con ipoglicemizzanti tra il 1998 e il 2011 residenti nell’area coperta dall’Eindhoven Cancer Registry-PHARMO Database Network. I pazienti che hanno ricevuto diagnosi di tumore primitivo durante il follow-up diabetico sono stati inclusi tra i ‘casi’ e abbinati a controlli eleggibili che non hanno sviluppato tumore durante il follow-up. Il quoziente di controllo della terapia (medication possession ratio, MPR) è stato utilizzato come indicatore dell’aderenza al trattamento. L’analisi di auto-regressione lineare segmentata con serie temporali interrotte è stata utilizzata per valutare le variazioni di MPR nei casi rispetto ai controlli (trend globale) a causa di una diagnosi di un (qualsiasi) tumore e di specifici tipi di cancro. Tra i 52228 pazienti selezionati, in terapia con ipoglicemizzanti, sono stati inclusi nello studio 3281 casi che hanno sviluppato tumore e 12891 controlli che non hanno ricevuto diagnosi di cancro durante il follow-up. Nelle analisi effettuate, l’MPR è aumentato dello 0.10% al mese (IC 95%: 0.10 – 0.10) prima della diagnosi di tumore. Oltre a una significativa riduzione di MPR al momento della diagnosi di cancro pari a -6.3% (IC 95%: -6.5 / -6.0), è stato osservato anche un declino mensile, più basso, di MPR (-0.20%, IC 95%: -0.21 / -0.20) nel periodo successivo alla diagnosi. Le riduzioni più evidenti di MPR al momento della diagnosi di cancro, comprese tra l’11 e il 15%, sono state registrate nei pazienti con malattia in stadio IV e con tumori gastrointestinali o polmonari. In conclusione, i dati di questo studio indicano un evidente abbassamento dell’aderenza ai regimi di trattamento con ipoglicemizzanti dopo la diagnosi di tumore. La ragione di questa riduzione di MPR deve essere approfondita.
TORNA INDIETRO