mercoledì, 1 febbraio 2023
Medinews
30 Settembre 2009

FAZIO: MENO OSPEDALE PIU’ TERRITORIO, PASSARE A 3 LETTI OGNI MILLE ABITANTI

Milano, 21 settembre – Meno assistenza in ospedale, più cure sul territorio. La necessità che la sanità italiana si muova in questa direzione è stata rilanciata dal viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio, intervenuto all’università degli Studi di Milano-Bicocca al terzo Congresso internazionale ‘La vita dei farmaci: prospettive scientifiche e analisi interdisciplinare di un prodotto in trasformazione’. “Lentamente e gradualmente – ha detto Fazio, rivolgendosi al presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, con lui al tavolo dei relatori – bisogna scendere a un numero di posti letto pari a 3 ogni mille abitanti”. Un messaggio che il viceministro aveva inviato al Pirellone già in precedenti occasioni. Ma anche su questo punto tra ministero e Lombardia c’è totale sintonia di intenti, tengono a precisare sia Fazio che Formigoni. “E’ un percorso assolutamente condiviso che non dovrà avvenire in tempi necessariamente rapidi – ha spiegato il viceministro – Ribadisco quindi, cosa che ho già fatto altre volte, la mia totale convinzione dell’assoluta eccellenza della sanità lombarda”. “Stiamo parlando di un problema mondiale – ha precisato a sua volta il presidente lombardo – Le moderne tecnologie ci permettono oggi di andare verso una riduzione dei posti letto, gradualmente nel tempo. Tutti i Paesi moderni e civili lo stanno facendo. Anche l’Italia lo deve fare, e la Regione Lombardia è quella più avanzata”, ha assicurato Formigoni. “Non stiamo parlando di decisioni immediate – ha aggiunto – E’ una prospettiva negli anni. La Lombardia è già nei limiti nazionali, li stiamo rispettando perfettamente. Dopo di che l’evoluzione delle tecnologie ci mette in grado di prevedere nei prossimi decenni un’ulteriore diminuzione”, ha concluso.


SIEnews – Numero 18 – 1 ottobre 2009
TORNA INDIETRO