venerdì, 30 luglio 2021
Medinews
24 Febbraio 2017

Efficacy of salpingectomy at hysterectomy to reduce the risk of epithelial ovarian cancer: a systematic review

It has been argued that salpingectomy would reduce the risk of epithelial ovarian cancer (EOC), based on the theory of the tube being the site of origin. To conduct a systematic review of ‘salpingectomy’ associated with ovarian cancer risk and ‘salpingectomy with concomitant hysterectomy’ on outcomes of complications including endocrine function. A comprehensive search was conducted in PubMed, Embase and the Cochrane library. Original studies and systematic … (leggi tutto)

L’articolo affronta un tema oggi molto sentito che è quello della sola asportazione delle tube (salpingectomia opportunistica) e non di tutto l’annesso (tube più ovaie) per ridurre il rischio di tumore ovarico nelle pazienti portatrici di mutazione del BRCA. La filosofia alla base della sola salpingectomia è quella di asportare l’organo in cui la malattia ovarica nasce, secondo le ultime teorie dell’anatomia patologica, risparmiando alla donna i disagi e i danni di una menopausa anticipata. L’articolo conclude però che al momento non abbiamo sufficiente evidenza che asportare le sole tube protegga dallo sviluppo del tumore ovarico per cui oggi l’annessiectomia completa al completamento della vita riproduttiva rimane lo standard da proporre alle pazienti che vogliono fare un percorso di rischio riduzione chirurgica.
TORNA INDIETRO