Medinews
3 Febbraio 2015

CONSENSUS CONFERENCE MESOTELIOMA: “SERVIRANNO ANCORA 85 ANNI PER BONIFICARE L’ITALIA DALL’AMIANTO”

“Serviranno ancora 85 anni per completare la dismissione degli oltre 32 milioni di tonnellate di amianto presenti in Italia, dove il ‘killer silenziosò miete circa 3.000 vittime l’anno”. E’ questo l’allarme lanciato dall’AIOM in occasione della III Consensus Conference italiana per il controllo del mesotelioma maligno della pleura, che si è svolta giovedì e venerdì scorso a Bari. Ogni 12 mesi sono smaltite in Italia 380mila tonnellate di rifiuti di amianto. Ma serve più impegno per bonificare ogni sito contaminato. “L’Italia è al vertice della task force europea per la sorveglianza attiva dell’amianto – hanno spiegato i presidenti del convegno Carmine Pinto (Presidente Nazionale AIOM) e Giorgio Scagliotti (Direttore del Dipartimento di Oncologia dell’Università di Torino) -. È necessario velocizzare la bonifica dei siti contaminati, che può essere eseguita solo da personale specializzato. Il minerale è ancora presente in edifici, pubblici e privati e industriali”. “La tragica vicenda dell’esposizione all’amianto – hanno concluso i proff. Scagliotti e Pinto -, con la lunga scia di morti per tumore, ci ha permesso di sviluppare più esperienza e sensibilità su questo tema rispetto agli altri Paesi. Per questo guidiamo un network europeo per il controllo dei siti, per condividere dati, tecniche, studi clinici e politiche di sorveglianza”.
TORNA INDIETRO