Medinews
29 Maggio 2015

Anno II – numero 9 – Maggio 2015MODELLO DI ANALISI DECISIONALE CHE HA CONFRONTATO IL COSTO DELLA RISONANZA MAGNETICA MULTI-PARAMETRICA VS RIPETIZIONE DELLA BIOPSIA PER LA DIAGNOSI DI TUMORE PROSTATICO IN UOMINI CON PRECEDENTE BIOPSIA NEGATIVA


Ricercatori della University of Texas, Southwestern Medical Center di Dallas, hanno confrontato il costo della risonanza magnetica multi-parametrica (mpMRI) vs ripetizione della biopsia per determinare la presenza di tumore della prostata in uomini con precedente esito negativo alla biopsia. Gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista Urologic Oncology, hanno applicato un modello decisionale ad albero per confrontare la strategia di biopsia trans-rettale eco-guidata (TRUS), eseguita in regime ambulatoriale in maschi con precedenti risultati negativi alla biopsia, con una strategia costituita da iniziale mpMRI, seguita da TRUS, solo nei casi con esiti anormali alla metodica per immagini. Endpoint dello studio erano la sepsi, il numero di biopsie e il numero di neoplasie rilevate. La determinazione dei costi era basata sul rimborso Medicare; i costi per sepsi e complicanze minori sono stati incorporati nell’analisi e le analisi di sensibilità sono state condotte variando le assunzioni del modello. I risultati dello studio indicano che il modello basale con il 24% di tumori alla prostata ha evidenziato un costo globale ogni 100 uomini di 90.400 $ vs 87.700 $, rispettivamente nei bracci con TRUS ripetuta vs mpMRI. Nel braccio con mpMRI sono state eseguite 73 biopsie in meno, ogni 100 uomini, ma sono anche stati rilevati 4 tumori in meno (16 vs 20,4) rispetto al braccio TRUS. Un rischio più basso di tumore prostatico ha portato a una riduzione dei costi nel braccio con mpMRI, con una differenza minima nel numero di tumori rilevati. Con tassi più bassi di tumore, mpMRI è risultata superiore a TRUS in un ampio range di sensibilità e specificità di MRI. Una sensibilità più bassa di mpMRI riduce il costo di mpMRI, in quanto sono eseguite meno biopsie, ma questo riduce anche il numero di tumori rilevati. In conclusione, l’utilizzo di mpMRI per selezionare i pazienti che devono ripetere la biopsia riduce del 73% il numero di biopsie necessarie, ma risulta anche in un numero inferiore di tumori non diagnosticati e in un più basso costo rispetto al braccio con TRUS ripetuto. Ulteriori studi, tuttavia, sono necessari per determinare se i tumori non diagnosticati rappresentino neoplasie clinicamente significative.

Decision analysis model comparing cost of multiparametric magnetic resonance imaging vs. repeat biopsy for detection of prostate cancer in men with prior negative findings on biopsy. Urologic Oncology 2015 Apr 6 [Epub ahead of print]
TORNA INDIETRO