giovedì, 25 febbraio 2021
Medinews
17 Aprile 2015

Anno II – numero 5 – Aprile 2015PREVALENZA DI VAGINOSI BATTERICA E CANDIDA NELLE DONNE IN POST-MENOPAUSA NEGLI STATI UNITI


L’obiettivo di questo studio era di descrivere la prevalenza di vaginosi batterica e Candida nelle donne in post-menopausa residenti negli Stati Uniti e determinarne il cambiamento in base all’età, utilizzando le stime basate sulla prima e seconda ondata di partecipanti (‘wave 1’ e ‘wave 2’) al National Social Life, Health and Aging Project (NSHAP). Ricercatori di varie università statunitensi, coordinati dai colleghi della University of Chicago, hanno raccolto campioni vaginali ottenuti da ‘auto-prelievo’ a casa di donne d’età compresa tra 57 e 85 anni nella prima ondata (n = 1.016) e ancora dopo 5 anni nella seconda ondata (n = 883). I campioni, dopo colorazione di Gram, sono stati esaminati per la diagnosi di vaginosi batterica, utilizzando il punteggio di Nugent, e per la presenza di Candida. I risultati dello studio, pubblicato su The Journals of Gerontology Series B: Psychological Sciences and Social Sciences, indicano che la prevalenza di vaginosi batterica era del 23 e del 38% nelle donne in post-menopausa, rispettivamente nella prima e seconda ondata, e aumentava con l’età. Le donne classificate come affette da vaginosi batterica nella prima ondata avevano una probabilità 10 volte più alta di ricevere la stessa diagnosi anche nella seconda ondata (rapporto di rischio relativo [RRR] 10,5; intervallo di confidenza [IC] 95%: 4,45 – 24,7; p < 0,001), mentre quelle che erano classificate come intermedie nella prima ondata avevano una probabilità 5 volte maggiore di essere classificate come affette da vaginosi batterica nella seconda ondata (RRR 5,0; IC 95%: 2,56 – 9,75; p < 0,001). Sebbene la presenza di Candida fosse comparabile in entrambe le ondate (6 e 5%), la sua relazione con l’età è risultata evidente nella seconda ondata, con una probabilità di rilevare la Candida che diminuiva del 7% per ogni anno d’età (OR 0,93; IC 95%: 0,88 – 0,98; p < 0,010). In conclusione, nella seconda ondata la prevalenza di vaginosi batterica era più alta e aumentava con l’età, mentre la prevalenza di Candida era bassa e diminuiva con l’età. Un incremento di 5 anni dell’età contribuiva alla variazione di prevalenza tra le due ondate. Infine, solo un miglioramento dei metodi nella seconda ondata ha permesso di ottenere una diagnosi più chiara di vaginosi batterica e Candida e ha chiarito la loro correlazione con l’età.

Prevalence of bacterial vaginosis and Candida among postmenopausal women in the United States. The Journals of Gerontology Series B: Psychological Sciences and Social Sciences 2014 Nov;69 Suppl 2:S205
TORNA INDIETRO