Medinews
19 Febbraio 2015

Anno II – numero 3 – Febbraio 2015CONSUMO DI LATTE CONTENENTE PROBIOTICI IN GRAVIDANZA E NELL’INFANZIA E SVILUPPO DI MALATTIE ALLERGICHE NEI BAMBINI


È tuttora aperta la questione relativa alla capacità dei probiotici, che possono influenzare il microbioma, di prevenire l’eczema o le malattie allergiche nel bambino. La maggior parte degli studi ha focalizzato l’interesse sui neonati ad alto rischio, ma i ricercatori del Norwegian Institute of Public Health di Oslo, in collaborazione con i colleghi dei National Institutes of Health statunitensi e della Sahlgrenska Academy di Göteborg, hanno esaminato se il consumo di latte contenente probiotici protegga dallo sviluppo di eczema atopico, rinocongiuntivite e asma nella prima infanzia in un’ampia coorte di donne in gravidanza (studio Norwegian Mother and Child Cohort). Gli autori dello studio pubblicato sulla rivista Journal of Allergy and Clinical Immunology hanno valutato le associazioni tra consumo di prodotti a base di latte, contenenti probiotici, in gravidanza e nell’infanzia e i dati su eczema atopico, rinocongiuntivite e asma in 40614 bambini, derivati da un questionario. I rischi relativi (RR) sono stati calcolati utilizzando modelli lineari generali corretti per i potenziali fattori confondenti. I risultati dello studio suggeriscono che il consumo di latte contenente probiotici, in gravidanza, è stato associato a un RR leggermente ridotto di eczema atopico a 6 mesi (RR aggiustato 0,94; IC 95%: 0,89 – 0,99) e di rinocongiuntivite tra 18 e 36 mesi (RR aggiustato 0,87; IC 95%: 0,78 – 0,98), rispetto a nessun consumo in gravidanza. La storia materna di malattia allergica non ha influenzato in modo significativo le associazioni. Quando sia la madre (durante la gravidanza) che il neonato (dopo i 6 mesi d’età) hanno consumato latte contenente probiotici, l’RR aggiustato per la rinocongiuntivite è risultato pari a 0,80 (IC 95%: 0,68 – 0,93), rispetto a nessun consumo da parte di entrambi. Il consumo di latte contenente probiotici non è stato associato ad asma a 36 mesi. In conclusione, in questa coorte di popolazione il consumo di prodotti a base di latte, contenenti probiotici, è stato correlato a una ridotta incidenza di eczema atopico e rinocongiuntivite, ma nessuna associazione è stata osservata con l’incidenza di asma entro 36 mesi d’età.

Probiotic milk consumption in pregnancy and infancy and subsequent childhood allergic diseases. Journal of Allergy and Clinical Immunology 2014 Jan;133(1):165-71.e1
TORNA INDIETRO