mercoledì, 24 febbraio 2021
Medinews
28 Agosto 2015

Anno II – numero 12 – Agosto 2015PANCREASECTOMIA DISTALE LAPAROSCOPICA DELLE LESIONI PANCREATICHE BENIGNE O PRETUMORALI: È REALMENTE PIÙ COSTO-EFFICACE DELL’APPROCCIO CHIRURGICO IN CAMPO APERTO?


I dati riguardanti la qualità di vita nei pazienti che si sottopongono a pancreasectomia distale laparoscopica sono molto limitati e nessuno studio ha condotto un’analisi reale di costo-efficacia per questa procedura chirurgica. Scopo dello studio pubblicato sulla rivista Journal of Gastrointestinal Surgery era valutare e confrontare la qualità di vita e la costo-efficacia di una pancreasectomia distale laparoscopica rispetto a una pancreasectomia distale in campo aperto. I ricercatori dell’Ospedale S. Orsola-Malpighi, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, hanno esaminato retrospettivamente 41 pazienti, sottoposti a pancreasectomia distale laparoscopica e 40 pazienti sottoposti a pancreasectomia distale in campo aperto, in relazione ai risultati post-operatori, alla qualità di vita e all’analisi di costo-efficacia. La versione italiana dell’European Organization for Research and Treatment of Cancer Quality-of-Life Questionnaire C-30, ver. 3.0, è stata utilizzata per valutare la qualità di vita. I risultati post-operatori erano simili nei due gruppi, l’unica differenza era che il primo pasto orale è stato assunto significativamente prima nel gruppo trattato con la laparoscopia rispetto alla procedura in campo aperto (p < 0,001). Per quanto riguarda la qualità di vita, l’approccio laparoscopico è stato in grado di migliorare le condizioni fisiche (p = 0,049), il funzionamento di ruolo (p = 0,044) e cognitivo (p = 0,030) e di abbassare la scala di valutazione dei disturbi del sonno (p = 0,050). L’analisi di costo-efficacia ha mostrato che la curva di accettabilità per la pancreasectomia distale laparoscopica aveva una probabilità più alta di essere costo-efficace che l’approccio in campo aperto, quando si accettava una disponibilità a pagare più di 5.400 €/anno di vita vissuto in salute (QALY). In conclusione, malgrado le limitazioni dello studio, la pancreasectomia distale laparoscopica può essere considerata non solo sicura e attuabile ma è una metodica che favorisce anche una migliore qualità di vita ed è accettabile in termini di costo-efficacia sia per il servizio sanitario italiano che europeo.

Laparoscopic Distal Pancreatectomy in Benign or Premalignant Pancreatic Lesions: Is It Really More Cost-Effective than Open Approach? Journal of Gastrointestinal Surgery 2015 Aug;19(8):1415
TORNA INDIETRO