giovedì, 21 ottobre 2021
Medinews
28 Ottobre 2015

Anno II – numero 11 – Ottobre 2015REVISIONE DELLA LETTERATURA RELATIVA AGLI INTEGRATORI ALIMENTARI E AL LORO EFFETTO SULLA FLORA VAGINALE E SUL PARTO PRETERMINE


Scopo di questa revisione pubblicata sulla rivista Current Opinion in Obstetrics and Gynecology era esaminare gli studi recentemente pubblicati che avevano valutato l’uso di integratori alimentari per la prevenzione del parto pretermine (PTB), attraverso la modificazione della flora batterica vaginale. I probiotici, la vitamina D e la vitamina C sono stati tutti identificati come integratori alimentari che posseggono il potenziale di alterare la flora batterica e di conseguenza ridurre il PTB e trattare o prevenire le infezioni genitali. L’evidenza indica che i probiotici possono ridurre l’incidenza di PTB ed essere efficaci nel trattamento della vaginosi batterica, causa nota di PTB. Bassi livelli di vitamina D possono essere associati a vaginosi batterica, sebbene non ci sia evidenza che dimostri che la supplementazione con vitamina D possa ridurrre il rischio di sviluppare vaginosi batterica o PTB. I ricercatori afferenti all’East London Preterm Prevention Collaboration ricordano che esiste bassa evidenza anche per la supplementazione con vitamina C, sebbene sia stato suggerito un possibile beneficio contro la rottura prematura delle membrane; tuttavia, questa vitamina non sembra ridurre i tassi di PTB. In sintesi, anche se esiste evidenza che l’assunzione di probiotici in gravidanza possa ridurre l’incidenza di parto pretermine, questa deriva principalmente da studi di bassa o limitata qualità. La vitamina D e la vitamina C possono avere potenziali benefici, che devono essere tuttavia ancora dimostrati. Gli autori dello studio concludono che sono necessari ampi studi randomizzati controllati per valutare più accuratamente i potenziali benefici di questi interventi a basso costo al fine di ridurre il parto pretermine e limitarne le conseguenze.

A review of the literature regarding nutritional supplements and their effect on vaginal flora and preterm birth. Curr Opin Obstet Gynecol 2014 Dec;26(6):487
TORNA INDIETRO