Medinews
25 Settembre 2015

Anno II – numero 10 – Settembre 2015LACTOBACILLUS RHAMNOSUS GR-1 E LACTOBACILLUS REUTERI RC-14 NELLA PREVENZIONE O CURA DELLA VAGINOSI BATTERICA IN DONNE CON HIV


Per valutare se, nelle donne con infezione da HIV, la supplementazione orale a lungo termine con Lactobacillus rhamnosus GR-1 e Lactobacillus reuteri RC-14 possa prevenire la vaginosi batterica e aumentare il tasso di cura del metronidazolo, ricercatori della Erasmus MC, University Medical Centre di Rotterdam, hanno condotto uno studio randomizzato, controllato contro placebo, in doppio cieco, su 65 donne con HIV con un microbiota alterato (Nugent score 4 – 10), randomizzate a probiotici o placebo ogni giorno per 6 mesi. Nello studio pubblicato sulla rivista International Journal of Gynaecology and Obstetrics, le donne con vaginosi batterica (Nugent score 7 – 10) hanno ricevuto anche metronidazolo per 10 giorni (400 mg due volte al giorno). Gli autori non hanno evidenziato un aumentato tasso di cura della vaginosi batterica nelle donne con HIV trattate con probiotici associati a metronidazolo. Tra le donne con flora vaginale intermedia, i probiotici tendevano ad aumentare la probabilità di ristabilire una flora batterica normale (odds ratio 2,4; p = 0,1) e hanno significativamente aumentato le probabilità di ottenere un pH vaginale favorevole (odds ratio 3,8; p = 0,02) al follow-up. In conclusione, la supplementazione con i probiotici L. rhamnosus GR-1 e L. reuteri RC-14 non ha aumentato il tasso di cura della vaginosi batterica in donne con HIV, ma può prevenire la condizione patologica in questa popolazione.

Lactobacillus rhamnosus GR-1 and L. reuteri RC-14 to prevent or cure bacterial vaginosis among women with HIV. Int J Gynaecol Obstet 2010 Dec;111(3):245
TORNA INDIETRO