giovedì, 26 novembre 2020
Medinews
29 Giugno 2018

An interdisciplinary consensus on the management of bone metastases from renal cell carcinoma

Bone is a major site of haematogenous tumour cell spread in renal cell carcinoma (RCC), and most patients with RCC will develop painful and functionally disabling bone metastases at advanced disease stages. The prognosis of these patients is generally poor and the treatment is, therefore, aimed at palliation. However, RCC-associated bone metastases can be curable in select patients. Current data support a multimodal management strategy that includes wide resection of … (leggi tutto)

Gli autori hanno provato a proporre delle raccomandazioni per il trattamento della metastasi ossee da tumore del rene. L’approccio multidisciplinare è essenziale per massimizzare il beneficio e dovrebbe esserci un’adeguata gestione del dolore assicurato in tutti i pazienti. La chirurgia è un approccio curativo in pazienti selezionati. Se indicato, la chirurgia deve essere eseguita prima di iniziare il trattamento farmacologico sistemico.
Notevoli progressi tecnologici sono stati fatti con la radioterapia, come SBRT e radiochirurgia stereotassica. La terapia sistemica più attiva per il trattamento delle metastasi ossee deve ancora essere definita.
Dati sull’uso di trattamenti osteoprotettivi (difosfonati e denosumab) in pazienti con carcinoma renale metastatico rimangono insoddisfacenti e la combinazione di questi con le terapie antitumorali mirate può provocare un incremento delle tossicità, talora anche debilitanti come l’osteonecrosi della mandibola.
TORNA INDIETRO