mercoledì, 1 febbraio 2023
Medinews
26 Novembre 2009

A BREVE IN ITALIA NUOVO FARMACO CONTRO L’ITP

Roma, 24 novembre – Sarà disponibie, già dai primi mesi del prossimo anno, un farmaco che stimola la produzione di piastrine da utilizzare nei pazienti che soffrono di porpora trombocitopenica idiopatica (ITP) e sono refrattari a tutte le terapie. Il nuovo farmaco (romiplostim) ha ricevuto il nullaosta dall’Emea, ente competente della Comunità Europea, per la somministrazione nell’ITP, malattia autoimmune cronica caratterizzata da un numero ridotto di piastrine che porta a gravi emorragie. “Agisce incrementando e mantenendo costante nel tempo il numero delle piastrine – precisa la professoressa Enrica Morra, direttore di Ematologia, Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda di Milano – e riduce la necessità di altri medicamenti di salvataggio e mantenimento”. Se ne parlerà anche in occasione di uno dei più importanti congressi scientifici mondiali di ematologia, il 51esimo ASH Annual Meeting, in programma a New Orleans dal 5 all’8 dicembre prossimi. “Questa nuova terapia – continua la professoressa Morra – garantisce miglioramenti nella qualità di vita, finora ampiamente compromessa. L’ITP è una malattia cronica, ma può andare incontro a episodi di riacutizzazione, mettendo il soggetto a rischio di emorragie più o meno gravi. Data la netta prevalenza nel sesso femminile, esiste il problema del rischio emorragico anche nelle donne in giovane età e la necessità di stretto monitoraggio in caso di gravidanza e parto”.


SIEnews – Numero 21 – 26 novembre 2009
TORNA INDIETRO