lunedì, 30 novembre 2020
Medinews
24 Agosto 2009

SESSO SICURO: DAI GINECOLOGI IL KIT “SALVAVITA”. SI CONCLUDE IN VENETO IL GIOCO ESTIVO “L’AMORE E’”

Venezia, 16 agosto 2009 – L’ultima tappa sarà al centro CTS di Dorso Duro Cà Foscari, per partecipare e ricevere la guida Travelsex e la T-shirt da personalizzare: coinvolti centinaia di ragazzi in tutta Italia. In regione solo il 16.1% delle donne usa la pillola.

Una T-shirt per portarsi “cuciti addosso” i punti fermi sull’amore e la guida tascabile Travelsex con le frasi salvavita e i principali consigli per sapere dove e a chi rivolgersi in caso di emergenza, anche se si è a spasso per l’Europa. l’iniziativa educazionale nazionale della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) dell’estate 2009 sbarca in Veneto per una conclusione in grande stile. Da lunedì 17 a venerdì 21 agosto il progetto si fermerà presso il centro CTS di Dorso Duro Cà Foscari: è l’ultima tappa dopo aver già toccato altre 9 città italiane nelle scorse settimane, con un grande successo fra i giovanissimi. I ragazzi ricevono infatti in regalo la magliettina “L’amore è…” da personalizzare con il proprio slogan: a tutti i partecipanti al gioco verrà chiesto di indossare la propria opera, farsi fotografare e poi votare sul sito www.sceglitu.it la migliore. È la campagna Scrivi la tua pillola d’amore estivo, realizzata in collaborazione con il CTS (Centro Turistico Studentesco e giovanile): partita il 16 giugno da Roma, è diventata un vero e proprio “tormentone” e ha coinvolto centinaia di giovani che hanno testimoniato la propria personale idea dell’amore. La frase più votata verrà premiata il 12 settembre a Milano durante una serata speciale dedicata al sesso sicuro.
“L’obiettivo è sensibilizzare i giovani sull’importanza della prevenzione e dell’informazione – spiega il prof. Giorgio Vittori, presidente SIGO -. I mesi estivi sono quelli di massima allerta: lo riscontriamo a settembre nei nostri ambulatori. Manca la protezione (una under 25 su tre non utilizza alcun metodo contraccettivo e il 20% si fida del coito interrotto)”. In Italia il ricorso alla contraccezione ormonale, la più sicura in assoluto, è ai minimi europei (meno del 20%) e il Veneto è fermo al 16.1%, ultimo fra le regioni del nord. “È inoltre boom della “pillola del giorno dopo” – prosegue Vittori -, nel 60% dei casi usata da ragazze fra i 14 e i 20 anni, crescono le under 14 che chiedono il ricorso all’interruzione volontaria di gravidanza (dallo 0,5% del 1995 all’1,2% del 2005) e le malattie sessualmente trasmissibili (MST) sono in forte crescita (la clamydia è aumentata di 10 volte nell’ultimo decennio)”. Per questo, i ginecologi hanno messo a punto la guida per viaggiare sicuri: un agile manualetto che prevede anche la traduzione in 11 lingue di 10 domande “chiave” per ottenere con facilità contraccettivi e la consulenza di esperti, anche se lontani da casa. “L’educazione sessuale implica una più complessiva attenzione a stili di vita corretti e il rispetto delle regole: su questo fronte lo sport è un grande alleato – commenta la dr.ssa Diana Bianchedi, campionessa olimpica e presidente della Federazione Atleti del CONI -. Nella guida, che contiene anche gli indirizzi di parchi e aree marine protette, si sottolinea il vantaggio di praticare movimento all’aria aperta: un modo per godere delle bellezze del nostro territorio e gratificare corpo e mente dopo mesi passati in città”.
TORNA INDIETRO