giovedì, 2 febbraio 2023
Medinews
12 Aprile 2012

MONZA: EMILIO BAJETTA ALLA GUIDA DELL’ONCOLOGIA DEL POLICLINICO

Monza, 1 settembre 2010 – Il professore, 67 anni, è stato per 22 primario all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Esperto di neoplasie neuroendocrine è presidente della Fondazione Giacinto Facchetti

Emilio Bajetta è da oggi direttore dell’Istituto di Oncologia del Policlinico di Monza, una struttura ospedaliera privata accreditata con 638 dipendenti, 240 posti letto e ambiziosi progetti di ampliamento soprattutto nella lotta ai tumori. Inizia una nuova “avventura” per il professore 67enne, lodigiano di nascita ma milanese d’adozione: nominato nel 2009 ambasciatore della città, ha lavorato per 42 anni all’Istituto Nazionale dei Tumori (INT), di cui 22 come primario. Sotto la sua guida, fin dagli anni ’70, si è costituita un’équipe di eccellenza specializzata in particolare nella diagnosi e cura delle neoplasie neuroendocrine. Esperienza che da oggi metterà a servizio della struttura monzese, che acquista un vero “pezzo da novanta” della lotta ai tumori. Emilio Bajetta è stato presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) dal 2005 al 2007, poi della sua Fondazione fino al 2009 ed attualmente della Fondazione Giacinto Facchetti (www.fondazionegiacintofacchetti.it). “Desidero prolungare il mio impegno professionale di una vita verso chi soffre per il cancro – dichiara il prof. – ed ho scelto una nuova struttura ad altissima specializzazione e ricca di potenzialità. Si tratta per me di una sfida stimolante, l’oncologia è materia in continua evoluzione e anche noi medici dobbiamo aggiornarci ed acquisire continuamente nuovi stimoli. I miei anni all’INT sono stati estremamente significativi, dal punto di vista professioanle e umano, ma avevo voglia di voltare pagina. E per farlo nel migliore dei modi ho deciso e ottenuto di portare con me quattro dei miei più valenti collaboratori”. Il Policlinico di Monza diventa ora sede dell’ITMO e del Cerica, due enti per lo studio e la cura dei tumori neuroendocrini fondati dal prof. Bajetta e da lui diretti.

Fabrizio Fiorelli
TORNA INDIETRO