giovedì, 3 dicembre 2020
Medinews
3 Ottobre 2008

MEDICI DI FAMIGLIA: “PRESCRIVIAMO L’ATTIVITÀ FISICA”

Il Teatro degli Industri sarà aperto al pubblico che potrà confrontarsi con atleti e tecnici

Firenze, 3 ottobre 2008 – Anche l’attività fisica entra nella ricetta del medico, perché sport e prevenzione rappresentano il binomio vincente per una migliore qualità di vita. Ne discuteranno i medici di medicina generale, il 5 ottobre, al Teatro degli Industri di Grosseto, che ospiterà il 1° Congresso Nazionale dell’Area di Medicina dello Sport della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Personaggi del mondo dello sport si confronteranno in una tavola rotonda sulle modalità di preparazione atletica negli atleti professionisti e amatoriali: tra gli altri, Luigi Consonni, capitano del Grosseto calcio e Riccardo De Santis, lanciatore della squadra di baseball del Monte Paschi-Grosseto. “La cultura della prevenzione e l’adozione di un corretto stile di vita – afferma il dott. Luigi Gatta, responsabile Nazionale dell’Area di Medicina dello Sport-SIMG – sono e saranno sempre più gli strumenti portanti per aumentare la qualità di vita delle persone e ridurre la comparsa di molte malattie”. Sempre a Grosseto, il 4 ottobre, si svolgerà il IV Congresso Regionale SIMG Toscana. “Si tratta di una ‘due giorni’ di grande importanza – spiega il dottor Andrea Salvetti, presidente Regione Toscana SIMG – perché, se si vuole migliorare il sistema delle cure primarie, è necessario agire sulla qualità assistenziale, ovvero sulle performance dei professionisti: questo rappresenta un segnale che la Medicina Generale, forte dell’esperienza del passato, vuole dare iniziando il suo percorso proprio dalla Toscana, sfidando anche tutti coloro che credono in un sistema diverso”. “È inoltre essenziale – continua il dott. Salvetti – inserire i ‘determinanti di salute’ cioè i fattori ambientali, sociali, legati agli stili di vita e all’alimentazione, nella pratica della medicina generale quali innovativi e indispensabili strumenti di prevenzione e promozione della salute”. Il Congresso, che vedrà la partecipazione dei più importanti esperti a livello nazionale, propone, tra gli altri, corsi ECM sul malato con patologia cardiovascolare e con dolore cronico. Nella giornata di domenica, nella sessione dedicata alla Medicina dello Sport, il teatro sarà aperto al pubblico, anche per dar modo ai non addetti ai lavori di confrontarsi con atleti e tecnici di alto livello che porteranno il loro contributo di esperienze quotidiane.
TORNA INDIETRO