sabato, 4 febbraio 2023
Medinews
13 Ottobre 2009

MARCO VENTURINI NOMINATO PRESIDENTE ELETTO AIOM

Milano, 13 ottobre 2009 – Da oggi il prof. Carmelo Iacono assume la guida dell’Associazione scientifica. Giovanni Bernardo (Pavia) nominato segretario, Maria Teresa Ionta (Cagliari) tesoriere

Milano, 13 ottobre 2009 – Marco Venturini è il nuovo presidente eletto dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica. È stato nominato ieri sera nell’XI Congresso nazionale della Società scientifica di Milano, che ha visto la partecipazione di oltre 3.000 oncologi da tutta Italia. Giovanni Bernardo, Direttore dell’Oncologia Medica dell’IRCCS Fondazione Maugeri di Pavia è il nuovo segretario nazionale e Maria Teresa Ionta, dell’Oncologia Medica dell’Università di Cagliari è stata riconfermata tesoriere, dopo aver già svolto questo ruolo nel biennio scorso. Francesco Boccardo, il presidente uscente, assume la guida della Fondazione AIOM mentre presidente nazionale di AIOM in carica è da ieri il prof. Carmelo Iacono. Il prof. Venturini, che diventa da oggi membro della giunta e sarà presidente a tutti gli effetti dal 2011, è nativo di Massa Carrara e ha iniziato la sua carriera all’IST di Genova dove è rimasto per 20 anni. Dal 2006 è Direttore dell’Oncologia medica dell’ospedale Negrar di Verona, diventata una fra le strutture di riferimento per l’intero Paese. 55 anni, sposato, due figli, riveste da 10 anni incarichi nel Direttivo AIOM, di cui è stato segretario nazionale nel precedente mandato. “È per me un grande onore poter guidare la più rappresentativa Società di oncologia italiana – ha commentato ancora emozionato il neo-presidente -. Società che considero un’Istituzione indispensabile a determinare il progresso delle conoscenze e delle competenze dei clinici, a maggior beneficio dei pazienti. In questi due anni affiancherò il presidente Carmelo Iacono cercando di dare continuità a quello che AIOM ha realizzato, in particolare nella collaborazione con le Istituzioni e con le altre Società scientifiche per una visione complessiva della lotta al cancro, che tenga conto anche delle ricadute sociali di questa malattia”.
Nel Congresso di Milano, è stato nominato anche il nuovo direttivo composto da Stefania Gori (Perugia), Car¬mine Pinto (Trieste), Valter Torri (Milano), Massimo Aglietta (Torino), Giovanni Condemi (Siderno – RC), Ro¬berto Bordonaro (Catania), Paolo Marchetti (Roma), Paolo Carlini (Roma). “Sono certo – ha commentato il presidente Iacono – che il nuovo direttivo sarà in grado di tener fede alle alte aspettative che l’oncologia italiana si è guadagnata e che il Viceministro della Salute, prof. Ferruccio Fazio, ci ha riconosciuto anche in occasione del suo intervento al nostro congresso”.
TORNA INDIETRO