Medinews
2 Ottobre 2014

Herpes genitale: colpite in Europa oltre 13 milioni di donne

Cagliari, 1 ottobre 2014 – Il prof. Gian Benedetto Melis (Direttore della Clinica Ostetrica dell’Università di Cagliari): “Oggi disponibili nuovi trattamenti contro prurito, pizzicore, dolore e bruciore”

Dolore, bruciori e prurito intenso. Sono questi i sintomi dell’herpes genitale una delle più comuni malattie a trasmissione sessuale che colpisce soprattutto le donne. In Europa sono oltre 13,7 milioni le donne infettate, 7,2 invece gli uomini. Il loro numero è destinato a crescere. È quanto emerso dal 89esimo Congresso Nazionale della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) “Isola donna al centro del mondo medico e sociale” che si chiude oggi a Cagliari. “I farmaci antivirali sono a tutt’oggi il cardine del trattamento dell’herpes genitale – spiega Gian Benedetto Melis, direttore della Clinica Ostetrica dell’Università di Cagliari e Presidente del congresso SIGO – tuttavia, per l’ovvia latenza d’azione dovendo agire sulla replicazione virale, non risolvono prontamente i sintomi legati all’infezione, che poi è la problematica primaria lamentata dalle nostre pazienti. La possibilità di aiutarle con un trattamento espressamente rivolto alla rapida risoluzione del dolore, bruciore prurito, facilita notevolmente la gestione di tale patologia genitale, peraltro frequente. Durante l’attacco erpetico – ha aggiunto Melis – le raccomandazioni sono di tenere l’area pulita e asciutta per prevenire le infezioni secondarie. Bisogna poi evitare di toccare le lesioni, e lavarsi le mani dopo ogni contatto con le vescicole è una pratica igienica da seguire. Occorre inoltre indossare biancheria di cotone e non aderente. Non ci sono mai stati fin ora trattamenti specifici della sola sintomatologia da herpes genitale. In letteratura sono citate esperienze con una preparazione topica di zinco solfato o con lo iodio. Si ricorre anche a rimedi estemporanei come impacchi ghiacciati o delle compresse di bicarbonato per lenire il dolore. Ora per contrastare i sintomi e alleviare i disagi delle persone colpite dal virus – ha concluso Melis – c’è anche un nuovo dispositivo medico, Clareva Gel, che agisce sui sintomi e, fin dalle prime applicazioni, riduce rapidamente, prurito, pizzicore, dolore e bruciore. Il gel a base di trigliceridi ossidati derivati da acidi grassi essenziali di origine vegetale, copre le lesioni erpetiche con una pellicola protettiva trasparente che facilita il processo di guarigione con un’efficacia diretta su segni e sintomi dell’herpes genitale”.
TORNA INDIETRO