Medinews
2 Novembre 2006

CRICELLI: “ECM MUORE SENZA I MEDICI E SENZA RISORSE”

Firenze, 2 novembre 2006 – “Abbiamo appreso con sorpresa e sconcerto della decisione di Farmindustria di sospendere ogni erogazione e sostegno a favore delle attività di Formazione Medica a partire dal 1 gennaio 2007”. Così ha dichiarato oggi Claudio Cricelli , presidente della SIMG e Vice Presidente della Federazione delle Società Scientifiche. “Esprimiamo il nostro profondo dissenso e la nostra preoccupazione . In questo momento tutti cercano di appropriarsi della ECM e nessuno ci informa su quello che avviene. La sospensione del sostegno delle Aziende determinerà un impoverimento della qualità professionale dei medici del nostro Paese “. Esprimeremo le nostre preoccupazioni e le nostre proposte per una soluzione del problema nel corso dell’incontro che il Presidente di Farmindustria ci ha chiesto con urgenza e del quale lo ringraziamo. In una situazione di grave tensione nel mondo della Medicina Scientifica, che vede l’abrogazione del decreto sulle Società Scientifiche , la immotivata sospensione della Commissione per l’accreditamento delle Società e l’eclissi della ECM , la sospensione del sostegno economico alla formazione medica è un colpo mortale alla qualità stessa della professione “. “Riconfermo la mia intenzione di proporre una manifestazione dei medici associati alle Società Scientifiche a Roma. Per la prima volta i medici non scenderanno in piazza per rivendicazioni sindacali , ma per rivendicare il loro diritto e quello dei tutti i cittadini italiani alla qualità della professione medica. Rinnovo la richiesta al Presidente della Fnnomceo dell’apertura di un tavolo di lavoro sulla qualità in medicina e sulla Formazione e invito i rappresentanti di tutte le professioni sanitaria ad unirsi a noi in questo compito complesso”.
TORNA INDIETRO