mercoledì, 14 aprile 2021
Medinews
23 Maggio 2007

CRICELLI: “BASTA CON LA LEGGENDA DELL’INEFFICACIA DEI FARMACI GENERICI”

Firenze, 29 luglio 2005 – “Visto che ci vorrà del tempo per capire intenzioni e obbiettivi dei denigratori dei farmaci generici, in qualità di Società Scientifica del settore chiediamo che si abbandoni il nome di farmaco generico, sostituendolo con quello ben più corretto di farmaco equivalente o classico e che si provveda da parte dell’autorità regolatoria a definire con chiarezza i termini della materia”. Lo sostiene il dott. Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) in merito alla presunte dichiarazioni del segretario FIMMG della Calabria sulla reale efficacia dei medicinali non ‘griffati’.
“Non è nostro compito smentire le birichine sciocchezze se esse non avessero l’obiettivo di diffondere informazioni palesemente non vere e gravi – prosegue Cricelli – E’ invece indispensabile comprendere le ragioni per le quali con preoccupante periodicità questa leggenda si diffonda e venga ripresa dai media” .
Cricelli, auspicando “l’immediato avvio della preannunciata campagna per i farmaci equivalenti da parte dell’Agenzia del farmaco (AIFA)”, chiede inoltre alla stessa AIFA di “chiarire una volta per tutte che il generico di qualità aggiunge oggi benefici terapeutici, grazie anche alla possibilità di utilizzare moderne produzioni industriali, che sostituiscano le vecchie tecnologie”.
Il presidente della SIMG annuncia infine la messa a punto del progetto “Un mese per il generico”: ad aprile 2006 i medici di famiglia presenteranno ai cittadini ed ai pazienti i molti vantaggi dell’uso dei farmaci equivalenti una volta scaduto il loro brevetto.
TORNA INDIETRO