venerdì, 22 gennaio 2021
Medinews
11 Aprile 2004

SU11248 CONTRO TUMORE GIST E TUMORE RENALE

Il SU11248 si è dimostrato utile nel trattamento del tumore gastrointestinale stromale (GIST). Il farmaco, che agisce sui recettori tirosina-chinasi, è in grado di inibire l’attività dei recettori responsabili dell’angiogenesi e della crescita, bloccando direttamente la riproduzione cellulare. A dimostrare l’efficacia di questa molecola è stato condotto uno studio di fase II su 98 pazienti colpiti dalla neoplasia e che non avevano ricevuto alcun beneficio dal trattamento di prima linea con Glivec. I risultati mostrano una parziale risposta o un arresto della malattia per più di 6 mesi in più di metà dei pazienti (il 52%) di cui l’11% mostrava un parziale beneficio. Attualmente è in corso uno nuovo studio randomizzato di fase III che coinvolge pazienti affetti da tumore GIST resistenti al Glivec. Il SU11248 è risultato efficace anche nel trattamento del tumore del rene. Il dato emerge da uno studio non randomizzato di fase II sul trattamento del carcinoma metastatico delle cellule renali con questa molecola in pazienti che non avevano ricevuto alcun beneficio dalla terapia a base di citochine. Sono stati selezionati 63 pazienti con un’età media di 60 anni, il 92% dei quali aveva subito una nefrectomia precedente. Il 33% dei pazienti ha mostrato una parziale risposta, il 37% non ha evidenziato alcuna progressione del tumore
TORNA INDIETRO