mercoledì, 14 aprile 2021
Medinews
24 Settembre 2007

SECOND LIFE: NASCE “HEALTHY” PALAZZO VIRTUALE PER EDUCARE ALLA SALUTE

A Berlino la prima conferenza stampa in contemporanea nel mondo reale e sul web. La SIGO: “È uno strumento per l’informazione scientifica studiato per i più giovani”

Berlino, 24 settembre 2007 – La sfida globale alla malattia si combatte anche nel mondo virtuale: non si tratta dell’ultimo gioco per PC ma di un progetto di educazione alla salute che vede coinvolte società scientifiche e Istituzioni. L’obiettivo è parlare ai cittadini, soprattutto ai più giovani, nella loro stessa lingua. Da oggi, quindi, anche Second Life diventa uno strumento in più per favorire l’informazione sanitaria. Questa mattina si è inaugurato nel mondo “parallelo” HEALTHY, il Palazzo della Medicina e del Benessere. Un punto di incontro per offrire materiali di approfondimento, scambio di informazioni e la possibilità di rivolgere domande direttamente ai massimi esperti. Uno spazio dove oggi, in occasione dell’annuncio della Prima Giornata Mondiale della Contraccezione del 26 settembre, si è svolta la prima conferenza stampa di medicina mai realizzata in contemporanea nel mondo reale e virtuale. Un’occasione unica per tutti gli utenti di Second Life di approfondire “dal vivo”, con i rappresentanti della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia e del Ministero per i Diritti e le Pari Opportunità, il tema della prevenzione delle gravidanze indesiderate e della tutela della salute della donna.

“Abbiamo scelto di usare tutti mezzi a nostra disposizione per favorire una scelta contraccettiva consapevole e minimizzare le interruzioni di gravidanza – spiega il prof. Emilio Arisi, Consigliere Nazionale della SIGO e responsabile per la Società scientifica della campagna di informazione “Scegli Tu” –. Il progetto su Second Life si rivolge in particolare alle giovanissime, le più a rischio per inesperienza e mancanza di informazioni ma anche le più difficili da colpire con un messaggio educativo. Questo strumento va ad aggiungersi a quelli che già abbiamo adottato per fare informazione su sesso e contraccezione fuori dagli ambulatori e utilizzare lo stesso linguaggio delle ragazze”. La malattia era un argomento ancora assente da Second Life, l’ultimo arrivato fra i nuovi media: nato come gioco, è diventato un vero e proprio un mondo virtuale abitato da circa nove milioni di persone in tutto il pianeta. Sempre più specchio del mondo reale, oggi rappresenta l’ultima frontiera della comunicazione, con possibilità di interazione uniche. Sfruttare al massimo le potenzialità di questo strumento per facilitare l’educazione dei cittadini e favorire il confronto con i massimi esperti nel campo della salute è l’idea che sta alla base del progetto HEALTHY, ideato da Intermedia, un’agenzia di comunicazione specializzata nel settore della salute. Un spazio che prevede, oltre ad un centro congressi per ospitare grandi eventi, come quello che si è realizzato oggi, vari piani dedicati ai più frequenti problemi medici: salute della donna, oncologia, patologie cardiovascolari, infettive, respiratorie, medicina generale e un’area riservata al diritto alla salute. La ricerca di linguaggi e strumenti innovativi per rendere più efficace l’azione di educazione, prevenzione e tutela della salute è una sfida che vede impegnati fianco a fianco Istituzioni, Società Scientifiche ed esperti di comunicazione. “È importante ricordare come l’informazione sia la condizione essenziale per l’esercizio di qualsiasi diritto – commenta il prof. Aldo Morrone, Direttore dell’ Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e il contrasto delle malattie della povertà di Roma e consulente del Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità -. Ogni strumento che può aiutarci a favorire l’educazione alla salute va utilizzato ed è nostra intenzione investire sempre più nei nuovi strumenti di comunicazione, che possiedono l’importantissimo valore aggiunto di amplificare al massimo il messaggio e di ridurre la distanza fra Istituzioni e cittadini”. Non a caso si è scelto di inaugurare questo progetto proprio in occasione della Prima Giornata Mondiale della Contraccezione, un tema che vede come principale target di riferimento le più giovani. Per questo il progetto HEALTHY rappresenta un esperimento tanto interessante, perché nasce da una sinergia fra vari attori che si confrontano con uno strumento di comunicazione dal potenziale ancora inesplorato. Le informazioni fornite e gli eventi realizzati prevedono infatti il coinvolgimento diretto delle società scientifiche di riferimento, a garanzia della correttezza del messaggio. L’obiettivo è che questo spazio diventi un punto di incontro per tutti gli utenti virtuali alla ricerca di informazioni qualificate su temi di salute e benessere. Navigatori che avranno un ruolo attivo e potranno confrontarsi direttamente con gli esperti ai massimi livelli. Ma le potenzialità sono enormi, anche a favore degli stessi professionisti, che potranno incontrarsi negli spazi dedicati per riunioni o aggiornamenti. Al primo piano, dedicato alla salute della donna, è possibile consultare tutto il materiale realizzato per la campagna “Scegli Tu”, il progetto di educazione alla Contraccezione che la SIGO sta portando avanti da due anni, grazie al sostegno di Bayer Schering Pharma. Qui si possono incontrare gli esperti, a disposizione per rispondere alle domande più frequenti oppure fare quattro chiacchiere al bar, un angolo per scambiarsi opinioni con le amiche e confrontarsi su dubbi e esperienze. Per il 26 settembre, giorno in cui si celebra in tutto il pianeta la Prima Giornata Mondiale della Contraccezione, è previsto un appuntamento per un happy hour con proiezione di un video dedicato. HEALTHY è un progetto pensato in maniera specifica per la comunità italiana di Second Life. Per questo si è scelto di collocare il palazzo nel “continente” Prometeo, il primo progetto globale di aggregazione per gli utenti del nostro Paese. Per conoscere meglio il palazzo visita il sito www.secondlife.com
TORNA INDIETRO