venerdì, 21 giugno 2024
Medinews
20 Maggio 2024

REUMATOLOGIA: ANMAR, “BENE LA DISTRIBUZIONE IN FARMACIA DELLE TERAPIE

“La distribuzione diretta in farmacia di alcune terapie porterà vantaggi innegabili ai pazienti reumatici. Rendere più accessibile un farmaco determina cure migliori e anche una maggiore aderenza”. E’ quanto ha affermato Silvia Tonolo, Presidente di ANMAR ODV (Associazione Nazionale Malati Reumatici) in seguito alle dichiarazioni dell’Onorevole Furfaro. “Si paventa un aumento delle spese per le Regioni ed un danno economico per i cittadini, a fronte del passaggio di alcuni farmaci per il diabete dalla diretta alla convenzionata – prosegue Tonolo -. Va sottolineato che lo spostamento comporterà benefici per l’intera collettività e nello specifico ai pazienti colpiti da malattie croniche.  L’Italia è un Paese che presenta aree interne spesso carenti di infrastrutture e sprovviste di servizi essenziali. In questi contesti la farmacia è il primo e il più accessibile presidio sanitario, presente capillarmente anche nelle aree più remote. È evidente che sia più agevole per il malato reumatico, spesso anziano e con difficoltà motorie, ritirare il farmaco nella farmacia sotto casa piuttosto che percorrere chilometri per raggiungere una struttura sanitaria aperta per poche ore solo alcuni giorni a settimana”.

“A nostro avviso rendere più equo l’accesso ai farmaci per i malati cronici significa garantire il diritto alla salute – conclude Silvia Tonolo -. Si tratta di un diritto fondamentale dell’individuo e significa anche rendere sostenibile il sistema sanitario per la diminuzione di costi sociali legati alle patologie croniche”.
TORNA INDIETRO