domenica, 26 settembre 2021
Medinews
18 Luglio 2007

CUORE: L’EMILIA ROMAGNA STANZIA 5 MLN PER RICERCA SU STAMINALI

Il finanziamento serve per un progetto europeo sulle cure del futuro per l’infarto

Bologna, 26 giugno 2007 – Emilia Romagna protagonista nella ricerca sulle cellule staminali per curare l’infarto. La Regione ha infatti recentemente bandito un programma di ricerca sulla terapia rigenerativa con un finanziamento di oltre 5 milioni di euro per 3 anni per studiare le capacità rigenerative delle cellule staminali in ambito cardiologico. La notizia giunge a margine dei lavori del XIX congresso mondiale dell’International Society for Heart Research (ISHR) che si è chiuso ieri a Bologna, al Palazzo cultura e congressi in p.zza Costituzione 4. L’ISHR è il più importante appuntamento mondiale del settore e ha riunito 2.500 delegati e due premi Nobel, i proff. Louis Ignarro e Aaron Ciechanover. “Attualmente – spiega il prof. Roberto Ferrari, presidente del Congresso, direttore della cardiologia dell’ospedale di Ferrara e presidente della International Society for Heart Research – sono stati studiati in tutto il mondo oltre 800 pazienti (dei quali un centinaio a Ferrara) affetti da infarto del miocardio nei quali sono state iniettate cellule staminali di vario tipo o sostanze in grado di farne proliferare. I risultati ottenuti fino ad ora sono confortanti, anche se non definitivi. E’ in alcuni casi non all’altezza delle aspettative. Ma i dati raccolti sono considerati dalla comunità europea e mondiale meritevoli di ulteriore accertamento. Studi di questo tipo necessitano di almeno 10.000 o 20.000 pazienti e si stanno raccogliendo fondi in Europa e nel mondo per poterli avviare. È sicuramente lodevole l’interessamento della nostra Regione in questo ambito”. Un coinvolgimento che rappresenta un “salto” culturale a favore di opzioni terapeutiche che, con il sostegno di tutti, potranno divenire attuali nel prossimo futuro.
TORNA INDIETRO