domenica, 19 maggio 2024
Medinews
5 Aprile 2024

AIOM: “PRONTI A COLLABORARE CON LA NUOVA AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO”

Il Presidente Perrone: “Le sfide che l’agenzia regolatoria è chiamata ad affrontare nei prossimi mesi
sono molto difficili, dall’accesso rapido alle nuove terapie al rilancio della ricerca indipendente”

Roma, 5 aprile 2024 – “Auguriamo buon lavoro alla nuova Agenzia Italiana del Farmaco e a Robert Giovanni Nisticò, neo Presidente dell’agenzia regolatoria. Le competenze e il bagaglio professionale del Prof. Nisticò, che ha già ricoperto ruoli rilevanti nel settore degli Affari regolatori dei farmaci, saranno sicuramente importanti per il SSN e, in particolare, per i pazienti colpiti dal cancro che hanno necessità di accedere a terapie efficaci in tempi brevi. Siamo pronti a collaborare in modo proficuo con la nuova AIFA, per garantire a tutti i pazienti la migliore assistenza”. Francesco Perrone, Presidente nazionale AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), esprime soddisfazione per il completamento della riforma di AIFA, grazie alla nomina del nuovo Presidente. “Le sfide che l’agenzia regolatoria è chiamata ad affrontare nei prossimi mesi – spiega Francesco Perrone – sono molto difficili, dall’accesso rapido ed equo su tutto il territorio alle nuove terapie, alla sostenibilità del sistema sanitario”. “I tumori – continua il Presidente Perrone – stanno diventando sempre più patologie croniche grazie a farmaci efficaci che si aggiungono a chirurgia e radioterapia. Noi speriamo che vengano garantiti tempi ragionevolmente brevi per l’accesso alle nuove terapie e che venga rilanciata la ricerca indipendente, portando a completamento il bando pubblicato nello scorso aprile e indicendo nuovi bandi”. “Auguriamo buon lavoro anche al Direttore Scientifico Pierluigi Russo, che in questi anni ha manifestato attenzione ai temi legati all’oncologia e alle esigenze dei pazienti colpiti da tumore, e ai membri della nuova commissione unica scientifico-economica del farmaco – conclude il Presidente Perrone -, a partire dalla Prof.ssa Lara Nicoletta Angela Gitto”.

TORNA INDIETRO