Contenuto

18 marzo 2009

TUMORE DEL CERVELLO, NUOVO FARMACO ‘AFFAMA’ LE CELLULE E NE BLOCCA LA CRESCITA

Bologna, 18 marzo 2009 - Al via lo studio internazionale EMD 121974-011 su una molecola innovativa. Coordinatrice per l’Italia la dr. Alba Brandes del Bellaria-Maggiore di Bologna

E’ partita dal capoluogo emiliano la nuova sfida terapeutica contro il glioblastoma: l’Unità Operativa diretta dalla Dott.ssa Brandes è il primo Centro al mondo a iniziare la sperimentazione che coinvolgerà le più prestigiose strutture che si occupano del trattamento delle neoplasie cerebrali con un farmaco, chiamato cilengitide, una nuova sostanza anti-cancro che può bloccare la crescita tumorale diminuendo l'apporto di sangue.

Uno stop alle ‘vie di alimentazione’ del tumore, ma anche una azione diretta contro le cellule neoplastiche. Funziona così cilengitide, sostanza in grado di inibire alcune proteine, chiamate integrine, che agevolano la formazione di nuovi vasi sanguigni all’interno del tumore portando nutrimento ed ossigeno necessari alla crescita neoplastica, e di bloccare la capacità di invadere il cervello da parte delle cellule del glioblastoma. Ora verrà utilizzato per la prima volta nel nostro paese nell’ambito di un trial clinico di fase III condotto sotto l’egida dell’EORTC (European Organisation for Research and Treatment of Cancer). “Questo trattamento innovativo verrà associato a quelli chemio radioterapici (temozolomide più radioterapia) già utilizzati in modo da affamare il tumore e renderlo più debole di fronte alle terapie ‘classiche’ – spiega la dott.ssa Alba Brandes, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Oncologia Medica dell’Ospedale Bellaria-Maggiore di Bologna. Questo studio, partito recentemente, prevede che il tumore, immediatamente dopo l’intervento chirurgico, venga valutato a livello centralizzato in Europa, in termini di caratteristiche genetiche ed in particolare per lo stato di metilazione di un gene chiamato MGMT. I pazienti saranno divisi in due gruppi, uno ‘di controllo’ sottoposto a chemio-radioterapia standard (per 8 mesi), uno ‘di trattamento’ ovvero la stessa chemio-radioterapia standard cui viene aggiunta cilengitide per 18 mesi. Ogni 2-3 mesi i pazienti saranno sottoposti ad una Risonanza Magnetica Cerebrale. Per consentire al medico di decidere sulla base della risposta ottenuta al trattamento il proseguimento della terapia”. La precocità della valutazione del tipo di paziente, se portatore o no del gene metilato, è un elemento di fondamentale importanza. “Si deve immediatamente poter analizzare le caratteristiche genetiche del tessuto tumorale ottenuto dall’intervento – continua la dott.ssa Brandes - prima dell’inizio della terapia sperimentale”.
La dott.ssa Brandes è la coordinatrice per l’Italia di questo studio mondiale che potrebbe rappresentare un importante passo avanti nella lotta a questo tipo di tumore: la studiosa italiana è tra i massimi esperti mondiali di tumori del cervello, membro dell’EORTC e presidente del GICNO (Gruppo Italiano Cooperativo di neuro-oncologia).

Anteprima News

21/07/17

DECRETO VACCINI: LA FIMP, “BENE IL VIA LIBERA DEL SENATO
ORA VA DEFINITO IL NUOVO RUOLO DEL PEDIATRIA”

Roma, 21 luglio 2017 – Il dott. Giampietro Chiamenti: “Siamo soddisfatti per la decisione di Palazzo Madama. Adesso ci aspettiamo chiare indicazioni per definire i nostri compiti rispetto alle problematiche organizzative”

Roma, 21 luglio 2017 – “La Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) è soddisfatta per l'approvazione del decreto sull'obbligo vaccinale nonostante il dibattito politico abbia escluso alcune…
12/07/17

PSORIASI CRONICA A PLACCHE: LA COMMISSIONE EUROPEA APPROVA DIMETILFUMARATO

• Una nuova formulazione orale a base di dimetilfumarato (DMF) indicata per il trattamento orale di prima linea di pazienti adulti con psoriasi cronica a placche da moderata a grave
• Il DMF è un estere dell’acido fumarico che nella ricerca clinica ha mostrato un buon equilibrio tra efficacia e profilo di sicurezza
• Il farmaco sarà commercializzato in tutti gli Stati dell’Unione europea oltre che in Islanda e Norvegia a cominciare dal terzo quadrimestre del 2017

Milano, 12 luglio 2017 – La Commissione Europea ha approvato un nuovo prodotto orale a base di dimetilfumarato (DMF) per il trattamento dei pazienti con psoriasi cronica a placche da moderata a grave.…
04/07/17

FIMMG, FIMP E SUMAI: “RICONSIDERARE L’ATTO DI INDIRIZZO PER LA MEDICINA CONVENZIONATA PRIORITÀ PER IL MANTENIMENTO DEL SSN”

Giovedì 6 luglio le tre organizzazioni sindacali incontreranno i rappresentanti dei cittadini e dei partiti per fare il punto sulla riforma dell’assistenza sanitaria territoriale

Roma, 4 luglio 2017 – Gli esecutivi nazionali delle tre organizzazioni sindacali più rappresentative dei medici del territorio (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale FIMMG; Federazione…
28/06/17

AL VIA IL PROGETTO IL PEDIATRIA COME FACILITATORE DI SMOKING CESSATION

FIMP, SIMRI E AIPO insieme per migliorare la preparazione dei medici che devono convincere giovani e genitori a smettere per sempre con le sigarette. In Italia un bimbo su 5 cresce in una casa in cui gli adulti fumano regolarmente e il 12% degli adolescenti è già tabagista

Roma, 28 giugno 2017 – Convincere i genitori di bambini con malattie respiratorie a smettere per sempre di fumare e, al tempo stesso, aiutare gli adolescenti a buttare via il pacchetto di sigarette…
27/06/17

SOSTANZE STUPEFACENTI, CRESCE IL CONSUMO TRA I GIOVANISSIMI
I PEDIATRI FIMP: ‘SUBITO AL VIA PROGRAMMI DI INFORMAZIONE NELLE SCUOLE’

Il dott. Giampietro Chiamenti: “Il fenomeno spesso inizia in età pre-adolescenziale. Bisogna fornire alle famiglie gli strumenti per intervenire precocemente. Siamo pronti a dare il nostro contributo”

Roma, 27 giugno 2017 – “La Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) è pronta a dare il suo contributo per contrastare il preoccupante fenomeno del sempre maggiore consumo di sostanze stupefacenti…

Intermedia s.r.l. - Via Malta, 12/b - 25124 Brescia - Tel. 030 226105 Fax 030 2420472
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522

E-mail: intermedia@intermedianews.it