Siete qui:

Contenuto

2 ottobre 2018

TUMORI: AL PASCALE PIÙ DI 2000 PAZIENTI TRATTATI CON L’IMMUNOTERAPIA
“DECISIVO IL CONTRIBUTO DELL’ITALIA AGLI STUDI CON I FARMACI SCOPERTI DAI PREMI NOBEL”

Paolo Ascierto, Presidente Fondazione Melanoma: “Grazie a quest’arma, oggi il 50% delle persone colpite dal cancro della pelle in fase metastatica è vivo a 10 anni dalla diagnosi”

Napoli, 2 ottobre 2018 - “L’immunoterapia è un vero e proprio tsunami nella lotta contro il cancro e il Premio Nobel assegnato a James Allison e a Tasuku Honjo per i loro studi su questa arma fotografa la portata di questa rivoluzione. L’Italia ha contribuito in maniera decisiva alle ricerche che hanno permesso di rendere disponibili le terapie immunoterapiche ai pazienti colpiti da tumori in fase molto avanzata. Basta pensare che all’Istituto ‘Pascale’ di Napoli, dal 2006 a oggi, abbiamo trattato con queste armi circa 2000 pazienti”. Il prof. Paolo Ascierto, Presidente della Fondazione Melanoma e Direttore Unità di Oncologia Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto “Pascale” di Napoli, sottolinea il ruolo dell’Italia nelle sperimentazioni sull’immunoterapia, iniziate 12 anni fa. “Questi trattamenti - spiega il prof. Ascierto - stimolano il sistema immunitario ad attivare i linfociti T, potenti globuli bianchi che a loro volta identificano e distruggono le cellule tumorali per prevenire la diffusione della malattia. Il melanoma ha rappresentato il modello ideale per verificare l’efficacia della immunoterapia. Innanzitutto perché si tratta di un tipo di neoplasia relativamente facile da analizzare, grazie a una biopsia cutanea. Abbiamo potuto studiarne a fondo le caratteristiche immunologiche e, proprio nel melanoma, sono stati individuati per la prima volta gli antigeni, cioè i bersagli della risposta immunologica presenti sulle cellule tumorali. Inoltre, fino a pochi anni fa, non esistevano terapie realmente efficaci nel melanoma metastatico. La prima molecola immunoterapica approvata, ipilimumab, ha dimostrato risultati importanti: il 20% delle persone colpite dalla malattia in fase metastatica è vivo a 10 anni dalla diagnosi. Ulteriori passi in avanti oggi sono stati compiuti grazie ad altre due molecole anti-PD-1, nivolumab e pembrolizumab. Inoltre, con la combinazione di nivolumab e ipilimumab la metà dei pazienti potrebbe risultare viva a 10 anni. E gli studi dei due ricercatori a cui è stato assegnato il Premio Nobel hanno costituito le basi su cui si fonda il funzionamento di queste terapie”.

Anteprima News

14/12/18

EPATITE C: IN ITALIA 1 MILIONE DI PERSONE PORTATRICI CRONICHE DEL VIRUS
LA SIMG: “E’ UN’EPIDEMIA SOMMERSA CHE DEVE ESSERE AFFRONTATA”

Il dott. Claudio Cricelli: “Fondamentale il ruolo del medico di medicina generale per far emergere la patologia e avviare i pazienti verso i nuovi trattamenti. Serve però una formazione specifica”.

Firenze, 14 dicembre 2018– “In Italia si stima che un milione di persone siano portatrici croniche del virus dell’epatite C e di queste almeno 330.000 presentino una cirrosi epatica. Un problema di…
14/12/18

POLIAMBULANZA BRESCIA: Si inaugura oggi il nuovo Punto Prelievi
"REFERTI IN GIORNATA, CORSIE PREFERENZIALI PER L’ACCESSO"

Brescia, 14 dicembre 2018 – Approda a Brescia il nuovo Punto Prelievi di Fondazione Poliambulanza. Presso la Residenza Sanitaria Assistenziale Casa di Dio la nuova struttura, oggi inaugurata,…
12/12/18

CRICELLI (SIMG): «SÌ ALLA REVISIONE DELLA GOVERNANCE FARMACEUTICA, MA CON LA PARTECIPAZIONE DELLE PROFESSIONI»

Firenze, 12 dicembre 2018 - «Era ora che si procedesse a una revisione della governance del settore farmaceutico, perciò salutiamo con favore l'annuncio in tal senso del ministro della Salute, Giulia…
27/11/18

REUMATOLOGIA: A MILANO CONCERTO A FAVORE DELLA RICERCA MEDICA
“MUSICA MAESTRI!” SOSTIENE LA FONDAZIONE FIRA

Il 2 dicembre il Conservatorio Giuseppe Verdi ospiterà la manifestazione “Musica Maestri!”. Sarà distribuito il “Decalogo” per riconoscere i sintomi delle principali malattie

Milano, 27 novembre 2018 – Il Conservatorio Giuseppe Verdi ospiterà la Fondazione Italiana per la Ricerca sull'Artrite (FIRA ONLUS) il prossimo 2 dicembre per il Concerto d’Inaugurazione della…
26/11/18

SEI ITALIANE SU DIECI SOFFRONO D’INCONTINENZA URINARIA

Colpisce le donne di tutte le età soprattutto dopo la menopausa. Il presidente AIUG Gennaro Trezza: “Siamo in prima linea per affrontare il disagio”

Napoli, 26 novembre 2018 - Oltre 3 milioni di donne in Italia soffrono d’incontinenza urinaria. Il disturbo colpisce soprattutto sopra i 60 anni ma non solo. Il 20% dei casi riguarda infatti le under…

Intermedia s.r.l. - Via Malta, 12/b - 25124 Brescia - Tel. 030 226105 Fax 030 2420472
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522

E-mail: intermedia@intermedianews.it