Siete qui:

Contenuto

15 maggio 2017

A LA SPEZIA IL 1° FESTIVAL DELLA PREVENZIONE E INNOVAZIONE IN ONCOLOGIA. UN MOTORHOME IN PIAZZA GARIBALDI: I CLINICI INCONTRANO I CITTADINI

I camici bianchi saranno per 3 giorni nel pullman per fornire consigli e spiegare l’importanza degli stili di vita sani contro le neoplasie. In Liguria 12.000 nuove diagnosi stimate nel 2016. Nella Regione il 31,3% degli adulti è sedentario, il 27,1% in sovrappeso e il 7,9% obeso. Fuma il 25% della popolazione

La Spezia, 15 maggio 2017 - La lotta ai tumori scende in piazza a La Spezia. La quindicesima tappa del “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia” si svolge proprio nel capoluogo di Provincia ligure. Un motorhome, cioè un pullman, sarà allestito per tre giorni, dal 16 al 18 maggio, in Piazza Garibaldi (dalle 10 alle 18), dove gli oncologi della Struttura di Oncologia dell’ASL5 Spezzino insieme ad AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) forniranno consigli e informazioni sulla prevenzione, sull’innovazione terapeutica e sui progressi nella ricerca in campo oncologico. Non solo. Sono previsti anche incontri con le scolaresche: mercoledì 17 maggio alle 9 al Liceo Scientifico Statale “A. Pacinotti” e giovedì 18 maggio alle 10 presso la Scuola Secondaria di Primo Grado “M. Fontana/U. Formentini”. L’obiettivo è trasmettere un messaggio fondamentale: il cancro non va più considerato un male incurabile e contro questa malattia si deve giocare d’anticipo. “Lanciamo, sul modello dei festival della letteratura, il primo ‘Festival della prevenzione e innovazione in oncologia’ per spiegare agli italiani il nuovo corso dell’oncologia, che spazia dai corretti stili di vita, agli screening, alle armi innovative come l’immuno-oncologia e le terapie a bersaglio molecolare, fino alla riabilitazione, al reinserimento nel mondo del lavoro e al ritorno alla vita – spiega il prof. Carmine Pinto, presidente nazionale AIOM -. Grazie alla diagnosi precoce e alle nuove armi il 60% dei pazienti sconfigge la malattia, percentuale che raggiunge il 70% nelle neoplasie più frequenti”. La manifestazione itinerante, resa possibile grazie al sostegno di Bristol-Myers Squibb, tocca 16 città con eventi che dureranno tre giorni. In Italia nel 2016 sono stati stimati 365.800 nuovi casi di tumore (189.600 negli uomini e 176.200 nelle donne), in Liguria circa 12.000 (6.200 uomini e 5.800 donne). Oggi in Italia il 63% delle donne e il 54% degli uomini colpiti dal cancro guariscono, queste percentuali in Liguria raggiungono il 61% (donne) e il 51% (uomini). “Resta ancora molto da fare sul piano della prevenzione - afferma il prof. Carlo Aschele, Direttore dell’Oncologia dell’ASL 5 Spezzino (Ospedale Sant’Andrea di La Spezia e San Bartolomeo di Sarzana) -, se pensiamo che l’Italia destina solo il 4,2% della spesa sanitaria totale a queste attività, collocandosi negli ultimi posti per investimenti in prevenzione fra i 34 Paesi che fanno parte dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OECD)”. Molti studi hanno dimostrato che il 40% dei tumori può essere evitato con uno stile di vita sano (no al fumo, attività fisica costante e dieta corretta), ma pochi italiani seguono queste regole. Anche in Liguria emergono dati preoccupanti (Profilo di salute della Regione Liguria 2016): il 25,1% della popolazione fuma (25,3% La Spezia), il 27,1% è in sovrappeso (31,9% La Spezia) e il 7,9% è obeso (7,9% La Spezia). Critiche anche le percentuali sull’attività fisica: il 31,3% è completamente sedentario (35,7% La Spezia).
Si stima che oggi in Liguria vivano quasi 108mila persone che hanno avuto una diagnosi di tumore, una cifra in costante crescita. “Il progressivo invecchiamento della popolazione determina infatti un inevitabile aumento dei nuovi casi – continua il prof. Aschele -. Un fenomeno particolarmente evidente in Liguria, che presenta la più alta percentuale di residenti over 65, il 27,7% della popolazione. L’età media è di 48,3 anni, la più alta d’Italia (il valore medio nazionale è 44,4). Infatti nella Regione si registrano i più elevati tassi di incidenza nel tumore della prostata, una neoplasia molto frequente fra gli anziani (1.000 nuovi casi stimati nel 2016). Oltre alle nuove terapie, anche gli screening svolgono un ruolo fondamentale nel miglioramento dei tassi di guarigione. Ma nella Regione ancora troppo pochi cittadini rispondono a questi fondamentali programmi di prevenzione: nel 2014 solo il 36,7% dei cittadini liguri ha eseguito il test per la ricerca del sangue occulto nelle feci per individuare in fase precoce il cancro del colon retto (44% Italia) e il 24,7% delle donne si è sottoposto al Pap test per la diagnosi iniziale del tumore del collo dell’utero (40,5% Italia). Più alta rispetto alla media nazionale è invece la percentuale di donne che nella Regione ha eseguito la mammografia, fondamentale per la diagnosi precoce del tumore del seno (64,2% vs 57% Italia).
“Oltre ai nuovi farmaci innovativi che stanno rivoluzionando il trattamento del cancro, rendendolo sempre più una malattia cronicizzabile quando non addirittura guaribile – conclude il prof. Aschele -, passi avanti ci sono anche nell’integrazione con i nuovi trattamenti radioterapici o radiometabolici e con la chirurgia. A La Spezia si punta molto su integrazione e multidisciplinarietà. Il cancro si vince in squadra”. Ed anche su questi aspetti sono previsti interventi per descrivere i progressi raggiunti.
Durante il “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia” saranno distribuiti ai cittadini opuscoli sulle principali regole della prevenzione oncologica e sulle nuove armi in grado di sconfiggere la malattia o di migliorare la sopravvivenza in modo significativo. Interverranno anche testimonial sportivi: martedì 16 maggio alle 10 sarà nel motorhome Silvia Lambruschi (Campionessa mondiale di pattinaggio artistico a rotelle) e mercoledì 17 maggio alle 10 saranno presenti Stefano Mei (Presidente Associazione Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia, fondista e Campione Europeo) ed Erica Barbieri (Olimpionica di judo). Interverrà anche Alessandra Borio, campionessa olimpionica di canottaggio. Mercoledì 17 maggio, alle 17.30, Dario Vergassola, umorista, intervisterà il prof. Aschele.
Nelle tre giornate saranno presenti presso il motorhome rappresentanti delle Associazioni: AIL (Associazione Italiana Contro le Leucemie), AVO (Associazione Volontari Ospedalieri), CAM (Comitato Assistenza Malati Ing. Perioli), Crescere il domani-Onlus, Associazione La Libellula, Real Flavor-Amici e amiche del Favaro, Rete Femminile Per La Salute, Tutti Insieme Aiutiamo Il Malato Oncologico-Onlus. Il 17 maggio saranno presenti rappresentati dei produttori agricoli biologici.

Anteprima News

22/06/18

I vaccini salvano le vite e sono sicuri: la scienza non è un’opinione

Roma, 22 giugno 2018. In riferimento a quanto dichiarato oggi dal Ministro dell’Interno il Board del Calendario Vaccinale per la vita (SIP - Società Italiana di Pediatria, SItI - Società Italiana di…
21/06/18

LA CAMPAGNA EDUCAZIONALE "BFREE" DELLA FIMP VINCE IL PREMIO #PERCHÉSÌ

La Società Scientifica dei pediatri di famiglia: “E’ un ulteriore riconoscimento al rapporto di fiducia privilegiato che abbiamo instaurato in questi anni con i bambini e i genitori italiani”

Roma, 21 giugno 2018 – Il progetto di comunicazione BFree della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) ha vinto il primo premio del prestigioso contest #PerchéSì. E’ una gara tra le migliori…
21/06/18

VENETO, OLTRE IL 20% DEI CITTADINI E’ ASSISTITO DA MEDICO FAMIGLIA E INFERMIERE
LA SIMG: “E’ UNA COLLABORAZIONE VINCENTE CHE VA ESTESA E RAFFORZATA”

Il dott. Claudio Cricelli (presidente SIMG): “La cooperazione tra queste due figure professionali raddoppia l’aderenza ai Percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali e riduce il rischio di ospedalizzazioni”

Padova, 21 giugno 2018 – In Veneto il 20% dei cittadini già oggi riceve le cure primarie sul territorio grazie a una assistenza congiunta di medico di famiglia, infermiere e collaboratore di studio.…
19/06/18

LOMBARDIA: COMO PER 3 GIORNI CAPITALE DELLA LOTTA AI TUMORI
IN VIA PLINIO IL FESTIVAL DELLA PREVENZIONE E INNOVAZIONE IN ONCOLOGIA

Monica Giordano, Direttore Oncologia Ospedale Sant’Anna: “Nel capoluogo ogni anno 1.360 casi di cancro potrebbero essere evitati”. I camici bianchi nel motorhome per fornire consigli e spiegare l’importanza degli stili di vita sani contro le neoplasie. Il 22,4% degli abitanti della Regione è sedentario, il 28,4% in sovrappeso e il 23,7% fuma

Como, 19 giugno 2018 – Como diventa capitale della lotta al cancro. Il capoluogo lombardo ospita per 3 giorni la sedicesima tappa della nuova edizione del “Festival della prevenzione e innovazione in…
13/06/18

TUMORE DEL COLON-RETTO: MEZZO MILIONE DI ITALIANI VIVE DOPO LA DIAGNOSI

Un bando per oncologi premia l’innovatività nella comunicazione per migliorare l’alleanza medico-paziente

Milano, 13 giugno 2018 – Per promuovere l’educazione dei clinici in tema di carcinoma del colon-retto metastatico, Bayer ha lanciato il progetto Evolving Oncology. L’obiettivo è individuare,…

Intermedia s.r.l. - Via Malta, 12/b - 25124 Brescia - Tel. 030 226105 Fax 030 2420472
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522

E-mail: intermedia@intermedianews.it