mercoledì, 20 settembre 2017

Siete qui:

Contenuto

16 marzo 2017

PALERMO: IL SINDACO ORLANDO NEL MOTORHOME DELL’AIOM
“MIGLIAIA DI CITTADINI ADERISCONO AL FESTIVAL DELLA PREVENZIONE”

Il prof. Antonio Russo, membro del Direttivo nazionale della società scientifica: “Grande successo del nostro progetto”. Il presidente, prof. Carmine Pinto: “Ringraziamo le Istituzioni per il sostegno”

Palermo, 16 marzo 2017 – Migliaia di cittadini hanno partecipato alla quinta tappa del “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia” in corso a Palermo fino a domani. Hanno chiesto consigli e informazioni ai clinici dell’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) presenti nel motorhome, cioè nel pullman allestito in Piazza Giuseppe Verdi (dalle 10 alle 18). Anche il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, è intervenuto ieri e ha sottolineato come il progetto dell’AIOM rappresenti un valido incentivo alla promozione della cultura della prevenzione, che dimostra come sia possibile costruire una dimensione sociale e comunitaria della salute e della sanità. “Siamo orgogliosi del grandissimo successo che sta riscuotendo il ‘Festival’, migliaia di cittadini hanno visitato il motorhome, hanno chiesto consigli ai clinici e hanno aderito alle iniziative legate alla manifestazione – spiega il prof. Antonio Russo, membro del Direttivo nazionale AIOM e Direttore Oncologia Medica del Policlinico ‘Giaccone’ di Palermo -. È essenziale che tutti comprendano l’importanza della prevenzione: il 40% dei tumori può essere evitato con uno stile di vita sano (no al fumo, attività fisica costante e dieta corretta), ma pochi italiani seguono queste regole”. In Piazza Verdi sono presenti anche rappresentanti dell’organizzazione umanitaria internazionale Life and Life, dell’Associazione Serena Palermo Onlus e di aBRCAdaBRA. “Ringraziamo il Sindaco Orlando e tutte le Istituzioni locali che ci stanno supportando in questo importante progetto – sottolinea il prof. Carmine Pinto, presidente nazionale AIOM -. È fondamentale anche il sostegno e la presenza di testimonial come la campionessa di tennis Flavia Pennetta e Al Bano che hanno portato il saluto nella tappa di Brindisi. I risultati che stiamo riscuotendo in termini di adesione ci incoraggiano a programmare altre tappe e a continuare il progetto anche il prossimo anno”. In Italia nel 2016 sono stati stimati 365.800 nuovi casi di tumore (189.600 negli uomini e 176.200 nelle donne), in Sicilia 25.700 (13.400 uomini e 12.300 donne). E a Palermo ogni anno si registrano circa 5.580 nuove diagnosi (2.998 uomini e 2.582 donne). “Nella nostra isola il 43,2% degli adulti è sedentario, il 34,6% in sovrappeso e il 12,5% obeso - conclude il prof. Russo -. Sono dati preoccupanti che dovrebbero spingere le Istituzioni a investire più risorse nelle iniziative di prevenzione”. Oggi dalle 16 alle 18 e domani dalle 10 alle 12 interverrà anche Giuseppe Salica, istruttore federale di Nordic Walking, che darà lezioni di questa disciplina sportiva basata sulla camminata.

Anteprima News

18/09/17

TUMORE DELL’OVAIO: OPINIONE POSITIVA DAL CHMP PER NIRAPARIB

Roma, 18 settembre 2017 – Il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP, Committee for Medicinal Products for Human Use) dell’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha espresso parere favorevole…
14/09/17

SICILIA ALL'AVANGUARDIA NELLE DIAGNOSI ULTRA-SPECIALISTICHE
IL DIRETTORE PROF. MARCELLO CIACCIO "SIAMO TRA I SEI PIÙ IMPORTANTI LABORATORI CENTRALIZZATI IN ITALIA"

I settori strategici sono la neurochimica clinica per la diagnosi dell'Alzheimer e di altre demenze, il monitoraggio del mieloma, tecnologie avanzate per il controllo dell'emostasi e della coagulazione

Palermo, 14 settembre 2017 - Le attrezzature sono di altissima tecnologia; inseriscono il laboratorio del Policlinico 'Paolo Giaccone' di Palermo tra i 6 CoreLab più avanzati in Italia. Quello che si…
11/09/17

MELANOMA: “CON L’IMMUNO-ONCOLOGIA IL 58% DEI PAZIENTI È VIVO A 3 ANNI
E L’ITALIA È UN ESEMPIO NEL MONDO NEI MALATI PIÙ DIFFICILI DA TRATTARE”

Il prof. Ascierto, Direttore Oncologia dell’Istituto partenopeo: “Grazie alla combinazione di nivolumab e ipilimumab si concretizza la possibilità di cronicizzare la patologia nella metà dei casi”. Nuove prospettive nella terapia adiuvante, cioè dopo l’intervento chirurgico. Risposte migliori se le cellule tumorali esprimono LAG-3

Madrid, 11 settembre 2017 – Italia protagonista nel mondo nella ricerca sul melanoma. L’Istituto Nazionale Tumori Fondazione “Pascale” di Napoli ha infatti arruolato il maggior numero di pazienti in…
11/09/17

TUMORE DEL POLMONE: “UN PAZIENTE SU 5 È VIVO A 3 ANNI CON NIVOLUMAB”

La dott.ssa Marina Garassino, responsabile Oncologia Medica Toraco Polmonare all’INT di Milano: “L’85% delle diagnosi riguarda i tabagisti che finora non disponevano di terapie efficaci. Anche i dati della pratica clinica quotidiana confermano gli ottimi risultati dell’immuno-oncologia”

Madrid, 11 settembre 2017 – L’immuno-oncologia conferma nel tumore del polmone gli importanti risultati già raggiunti nel melanoma. Nivolumab è infatti in grado di triplicare e raddoppiare il numero…
10/09/17

TUMORE UROTELIALE: PEMBROLIZUMAB MIGLIORA LA SOPRAVVIVENZA RIDOTTO DEL 30% IL RISCHIO DI MORTE

Madrid, 10 settembre 2017 – Nel 2016 in Italia sono stati stimati 23.940 nuovi casi di carcinoma uroteliale, il tipo più frequente (90%) di tumore della vescica. Pembrolizumab, molecola…

Intermedia s.r.l. - Via Malta, 12/b - 25124 Brescia - Tel. 030 226105 Fax 030 2420472
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522

E-mail: intermedia@intermedianews.it