mercoledì, 17 luglio 2019

Contenuto

18 febbraio 2000

L’ANLAIDS LOMBARDIA

L’Associazione nazionale per la lotta contro l’Aids (Anlaids) ha lo scopo di promuovere la ricerca scientifica e offrire assistenza alle persone sieropositive, nel tentativo di affrontare e risolvere i problemi sociali connessi alla malattia.
L’associazione è strutturata in sezioni regionali che lavorano in stretto contatto con le autorità politiche, le amministrazioni locali, le strutture assistenziali e le università, allo scopo di promuovere attività di assistenza e prevenzione.

La sezione Lombardia è stata istituita il 25 febbraio 1989 ed ha al suo attivo molte iniziative in vari settori.
Per potenziare la ricerca clinica applicata ha fornito apparecchiature scientifiche ai centri di ricerca e ha puntato sulla formazione dei giovani ricercatori assegnando borse di studio, istituendo premi scientifici e promuovendo scambi culturali con l’estero. Organizza convegni e corsi di formazione, oltre a giornate di aggiornamento sul tema dell’Aids.
Presta attenzione anche alle campagne di informazione, realizzando materiale di facile consultazione, come “Parlare con noi”, “Voi volontari” e ultima nata “Parliamo D+” periodico per le donne che si occupano di Hiv. Queste pubblicazioni, insieme a quelle prodotte dall’Anlaids nazionale vengono distribuite in ogni occasione pubblica e sono disponibili anche su richiesta.
La scuola è un luogo importante di prevenzione ed educazione. Anlaids Lombardia, fin dal 1992, organizza appuntamenti indirizzati a studenti e docenti: corsi base di informazioni sulla malattia, tenuti dagli specialisti, e incontri di approfondimento per chiarire i dubbi più frequenti dei giovani che possono anche aggiornarsi sulle ultime novità scientifiche. Intervengono a questi appuntamenti i volontari Anlaids e le persone sieropositive impegnate socialmente.
Promuove inoltre corsi di formazione mirati a progetti specifici per giovani opinion-leader, che possano meglio diffondere idee nuove tra i loro coetanei.
Nell’ambito delle ore di aggiornamento proposte da Università ed enti per i docenti delle scuole medie, l’Anlaids inserisce corsi di formazione che sono riconosciuti dal Provveditorato degli studi.
Per i docenti delle scuole medie, inferiori e superiori, ha istituito un laboratorio pedagogico che promuove le attività di prevenzione.
Anche i centri di aggregazione extra scolastici diventano luoghi di educazione sanitaria: 20 giovani preparati dall’Associazione diffondono messaggi di prevenzione con una azione coordinata nei centri sociali, nelle palestre e nelle discoteche.
L’assistenza ai malati è una delle attività che l’Anlaids svolge con maggiore impegno. Un gruppo di volontari, appositamente istruiti e costantemente aggiornati, coordina i circa 150 volontari che raggiungono i malati a domicilio e in corsia, nei reparti di malattie infettive dell’ospedale Luigi Sacco e della Clinica pediatrica De Marchi.
Sono coinvolti nel progetto anche i volontari sieropositivi, capaci di fornire un sostegno psicologico di grande valore attraverso il servizio di auto aiuto. Per parlare con loro i malati possono utilizzare il servizio “Un amico al telefono”, che risponde al numero 02-33608683 (tutti i mercoledì dalle 18 alle 20), oppure partecipare agli incontri del gruppo auto aiuto presso la sede lombarda di Anlaids.
Per le persone malate di Aids non autosufficienti e senza sostegno famigliare, l’hospice di Abbiategrasso mette a disposizione dieci posti letto. Per realizzare questo servizio l’Anlaids ha collaborato con la Cooperativa sociale di solidarietà “In cammino” di Abbiategrasso, con l’Asl 35 e con l’ospedale Luigi Sacco, sede dell’Istituto di malattie infettive e tropicali dell’Università di Milano.

Anteprima News

11/07/19

I PEDIATRI DI FAMIGLIA FIMP AL MINISTRO DELLA SALUTE GIULIA GRILLO
“NEI NOSTRI STUDI SERVONO PIU’ COLLABORATORI E STRUMENTI DIAGNOSTICI”

Il Presidente Paolo Biasci: “Così possiamo favorire l’appropriatezza prescrittiva, ridurre le ospedalizzazioni e determinare importanti risparmi all’intero sistema sanitario nazionale. Rapporto di fiducia con le famiglie elemento di forza dell’assistenza pediatrica grazie al rapporto convenzionale”

Roma, 11 luglio 2019 – “Bisogna garantire su tutto il territorio nazionale studi di pediatri di famiglia dotati di personale qualificato e di attrezzature diagnostiche a risposta rapida (o self-help).…
28/06/19

I FIMP: “CONDIVIDIAMO LE PROTESTE DEL MINISTRO GRILLO CONTRO CHI VUOLE METTERE IN DUBBIO IL VALORE DELLE VACCINAZIONI”

Roma, 27 giugno 2019 - “Facciamo nostre le parole del Ministro della Salute Giulia Grillo, parole che devono far molto riflettere su quanto sta avvenendo nel nostro Paese rispetto ad una questione,…
26/06/19

DEDALUS ACQUISISCE IL 60% DI SOFTECH, ECCELLENZA NELLE
SOLUZIONI INFORMATICHE SOCIO-SANITARIE
ORA POSSIBILE OTTIMIZZARE RISORSE DISPONIBILI E OFFERTA DI QUALITÀ PER IL PAZIENTE IN TUTTO IL PERCORSO CLINICO-ASSISTENZIALE

In arrivo un’offerta integrata per medici di famiglia, servizi territoriali e ospedalieri con i servizi sociali, grazie al D-Four, piattaforma tecnologica di ultima generazione.

Firenze, 26 giugno 2019 – Dedalus ha acquisito il 60% della società Softech di Bologna, leader nel segmento delle soluzioni socio-sanitarie. L’ingresso di Softech completa la strategia globale di…
24/06/19

Senior Italia e Sumai lanciano allarme su difficoltà degli anziani a curarsi: subito un Tavolo con pazienti, società scientifiche e istituzioni

Roma, 24 giugno 2019 – “Serve un tavolo di confronto urgente sul diritto alla salute e alle cure per gli over 65 che veda coinvolti pazienti, istituzioni e mondo medico-scientifico, perché oggi in…
20/06/19

LA FIMP: “BISOGNA FAVORIRE LA PREVENZIONE DEGLI ABUSI SUI MINORI
SERVONO CORSI FORMATIVI SPECIFICI PER PEDIATRI DI FAMIGLIA E INSEGNANTI”

Il dott. Luigi Nigri: “In Italia manca ancora una vera cultura su un fenomeno che presenta numeri preoccupanti e che risulta in crescita. Già a livello universitario vanno previsti degli interventi”

Roma, 20 giugno 2019 – “La prevenzione degli abusi e delle violenze su bambini e adolescenti deve per forza passare dai professionisti che più di tutti interagiscono regolarmente con i minori. Quindi…

Intermedia s.r.l.
+39 030 226105
intermedia@intermedianews.it
Via Malta, 12/b - 25124 Brescia
Via Ippolito Rosellini 12 - 20124 Milano
Via Monte delle Gioie 1 - 00199 Roma
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522