Contenuto

2 novembre 2001

CEROTTI TRANSDERMICI ALLA NITROGLICERINA

L’utilità dei nitrati nel risolvere il dolore anginoso è ormai accertato. Una volta stabilizzato il paziente attraverso l’assunzione di farmaci tradizionali (sublinguali, in capsule o per via endovenosa) e verificata l’assenza di crisi anginose per almeno 24 ore si può passare al trattamento transdermico a lento rilascio.
Per evitare la tolleranza, che è dose e durata-dipendente, è necessaria una finestra terapeutica della durata di circa 8 ore. I nitrati hanno effetti periferici e coronarici. Aumentano la capacità del sistema venoso, riducendo il precarico e conseguentemente le dimensioni del volume diastolico del ventricolo sinistro e lo stress parietale

L’effetto di vasodilatazione arteriosa periferica, che riduce il postcarico, è presente solo ai dosaggi più elevati. Inoltre i nitrati determinano vasodilatazione a livello delle stenosi e aumentano il flusso ematico proveniente dal circolo collaterale, migliorando la perfusione miocardica. Infine, prevengono lo spasmo coronarico nell’angina vasospastica.

EPINITRIL, L’ULTIMO NATO
Con l’obbiettivo di migliorare le caratteristiche dei tradizionali sistemi transdermici a matrice, Rottapharm ha sviluppato Epinitril utilizzando una nuova tecnologia che evita il ricorso ai facilitatori di assorbimento.
Epinitril ha una struttura molto semplice: una pellicola trasparente di supporto ed una matrice attiva adesiva nella quale è disciolto il GNT (Glicerin-trinitrato).
In questa semplice struttura, ciascun componente ha funzioni molteplici: lo sviluppo di questo sistema ha necessitato di lunghi studi e di una accurata scelta dei materiali.

Vantaggi clinici
La totale adesività della superficie garantisce il rilascio costante di GNT ed una minore variabilità inter-individuale. L’assenza di facilitatori di assorbimento e le dimensioni ridotte garantiscono minori rischi potenziali d’ irritazioni, minore area di cute esposta ed una migliore tollerabilità.
Studi specifici nell’uomo hanno dimostrato che Epinitril non provoca prurito, bruciore, dolore o lesioni cutanee obiettive. Anche alla riapplicazione, dopo due settimane non si è registrata nessuna reazione di sensibilizzazione.

Vantaggi pratici
La trasparenza “adeguata” ( il cerotto deve poter essere visibile dal paziente per lo più anziano) e le piccole dimensioni permettono al paziente una migliore qualità di vita e di relazione.
Il foglio protettivo, da rimuovere prima dell’applicazione, è stato realizzato con stampi a rilievo che consentono anche ai pazienti con problemi di vista, di riconoscere il giusto lato di applicazione.

Anteprima News

19/01/18

INFLUENZA: “SONO 832MILA GLI ITALIANI A LETTO
RAGGIUNTO IL PICCO DELL’EPIDEMIA NELLE ULTIME SETTIMANE”

Il presidente SIMG, Claudio Cricelli: “E’ una delle influenze peggiori degli ultimi anni. Gli ultimi dati a nostra disposizione ci mostrano una lieve flessione della curva epidemica

Firenze, 19 gennaio 2018 – Prosegue l’influenza stagionale che negli ultimi 15 giorni ha raggiunto il picco. Nell’ultima settimana di rilevazione (8 al 14 gennaio 2018) sono stati 832mila gli italiani…
19/01/18

TUMORE DEL POLMONE: PEMBROLIZUMAB IN COMBINAZIONE CON CHEMIOTERAPIA CONFERMA L’EFFICACIA IN PRIMA LINEA DI TRATTAMENTO

Sulla base dei risultati dello studio di fase 3 KEYNOTE-189, pembrolizumab in combinazione con la chemioterapia (doppietta a base di pemetrexed e platino) migliora significativamente la sopravvivenza globale e la sopravvivenza libera da progressione in pazienti con tumore del polmone metastatico non a piccole cellule non squamoso.
Marina Garassino, responsabile della Struttura Semplice di Oncologia Medica Toraco Polmonare presso la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale di Tumori di Milano: “L’impatto positivo sulla sopravvivenza nei malati è evidente. Il trattamento con l’immunoterapia, anche in combinazione, va anticipato quanto prima”.

Roma 19 gennaio 2018 – MSD ha annunciato che lo studio di fase 3 KEYNOTE-189 con pembrolizumab in combinazione con pemetrexed e platino (cisplatino o carboplatino) ha raggiunto i suoi endpoint primari…
18/01/18

AIMAC: “SONO UN MILIONE I LAVORATORI COLPITI DAL CANCRO IN ITALIA
DAL PART TIME ALLA REPERIBILITÀ, OGGI I MALATI HANNO PIÙ DIRITTI”

I pazienti vogliono continuare a svolgere la loro attività professionale e vanno reinseriti. Il presidente Francesco De Lorenzo: “Le conquiste ottenute sono il risultato di una battaglia di civiltà”

Roma, 18 gennaio 2018 – Un malato di cancro su 3 è un lavoratore. In Italia infatti 3milioni e 300mila persone vivono dopo la diagnosi e il 30%, circa un milione di cittadini, è in età lavorativa. E…
16/01/18

FIMP: “I VACCINI NON SIANO AL CENTRO DELLA CAMPAGNA ELETTORALE”


Il dott. Giampietro Chiamenti: “Può essere molto pericoloso contribuire a coltivare timori ingiustificati su un fondamentale strumento di prevenzione”. Uno studio italiano dimostra il ruolo importante del pediatra di famiglia come fonte di informazione più affidabile sui vaccini

Roma, 16 gennaio 2018 – “I vaccini non possono e non devono essere messi al centro del dibattito elettorale”. E’ questo il monito della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP). “Siamo sorpresi che…
11/01/18

MELANOMA: PEMBROLIZUMAB RIDUCE DEL 43% IL RISCHIO DI RECIDIVA DOPO RESEZIONE CHIRURGICA
“QUESTI RISULTATI CAMBIERANNO LA PRATICA CLINICA”

La prof.ssa Paola Queirolo, responsabile del DMT (Disease Management Team) Melanoma e Tumori cutanei all’Ospedale Policlinico San Martino di Genova: “Per la prima volta in 40 anni assistiamo a un dato…

Intermedia s.r.l. - Via Malta, 12/b - 25124 Brescia - Tel. 030 226105 Fax 030 2420472
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522

E-mail: intermedia@intermedianews.it