mercoledì, 21 agosto 2019

Contenuto

22 maggio 2001

SINTESI DELL’INTERVENTO DEL DOTT. GIAN PIETRO LEONI

IL DOTT. LEONI E’ PRESIDENTE DI GLAXO WELLCOME GRUPPO GLAXO SMITHKLINE

La collaborazione con l’AIEOP, l’Associazione Italiana di Ematologia e Oncologia Pediatrica, nasce nel 1997 con l’obiettivo di andare oltre i più tradizionali modelli di interazione scientifica, per promuovere iniziative che abbiano al centro dell’attenzione la qualità della vita e i bisogni del pazienti, nella ferma convinzione che nei paesi industrializzati la lotta alla malattia non è più l’unico orizzonte cui mirare: il concetto di salute si è allargato notevolmente, fino a considerare come “stato di salute” il benessere psichico, fisico, sociale e affettivo di un individuo.

La prima di queste iniziative è stata “Tutti Bravi”, un concorso a tema e forma espressiva liberi, aperto a tutti i bambini portatori di tumore, ricoverati negli oltre 50 Centri di Oncologia Pediatrica distribuiti sul territorio.
L’oncologia è un’area che obbliga a profonde riflessioni. E la qualità della vita del bambino affetto da tumore è un tema centrale dell’oncologia pediatrica. Questo stesso progetto era nato proprio dall’osservazione e dalla riflessione della necessità di contribuire al benessere dei bambini malati attraverso modalità complementari e integrative alla cura: un modo per alleviare il più possibile la loro sofferenza, soprattutto nei lunghi periodi che li vedono ricoverati in ospedale.
Anche in quell’occasione - come oggi con “Favole, favole, favole” - l’analisi degli elaborati e soprattutto del disegno, che come noto rappresenta la forma espressiva più autentica e più diretta del vissuto infantile, ci aveva consentito di realizzare un’opera di grande interesse per medici, operatori e familiari. Un percorso intenso e spesso drammatico che impone a nostro giudizio un ripensamento generale sulla necessità di affrontare le patologie gravi, non solo ed esclusivamente attraverso l’impiego di irrinunciabili cure, ma anche di altrettanto fondamentali supporti psicosociali a sostegno del paziente e della qualità della sua vita.
Con “Favole, favole, favole” i bambini sono stati invitati a inventare un racconto. I 360 elaborati arrivati alla giuria ci hanno offerto due opportunità. La prima, più immediata, è stata quella di far uscire questo materiale dal chiuso degli ospedali e degli studi degli esperti, per farlo conoscere al grande pubblico. Di qui è nata ed è stata realizzata la pubblicazione “La pentola magica e altre storie”, che contiene un selezione di tutto il patrimonio raccolto. Il volume, distribuito in libreria dalle Edizioni C’era una volta , è di fatto un libro scritto dai bambini e rivolto ai bambini. La seconda, che vede la luce oggi con questo nuovo volume, era rappresentata dall’approfondimento scientifico – semiologico e psicologico - dei materiali raccolti, con l’obiettivo di contribuire all’ampliamento delle conoscenze sul bambino durante la difficile esperienza di malattia.
Queste esperienze fanno capo ad un approccio e ad una filosofia che GW prima e GSK ora ha avviato a livello internazionale e nazionale in maniera molto precisa, coerentemente con la propria missione. Una missione che non si esaurisce nella scoperta di farmaci volti a combattere le malattie, ma si esprime attraverso lo sviluppo di attività, progetti e servizi destinati a migliorare lo stato di salute delle persone. Ciò significa interpretare i bisogni dei pazienti e lavorare in partnership con tutti i soggetti pubblici e privati interessati a contribuire a realizzare un nuovo concetto di salute, dove la qualità della vita possa assumere la centralità che le è dovuta e dove la salute ritrovi la sua piena espressione attraverso il benessere fisico, psichico, sociale e affettivo dell’individuo.
In Italia abbiamo avviato un programma denominato “Salute e Società”, nell’intento di assumere un ruolo attivo nella comunità in cui operiamo per la promozione della salute e della qualità della vita. Ciò significa, innanzi tutto, raggiungere una migliore comprensione dei problemi di natura sociale, sanitaria, assistenziale che la comunità si trova ad affrontare e di qui lavorare insieme ai vari soggetti coinvolti per offrire un contributo alla loro soluzione. Tutto ciò si basa sul concetto di integrazione e di partnership attiva tra i vari operatori impegnati ad identificare soluzioni efficaci coniugando le singole competenze, il know-how, le capacità di ciascuna parte coinvolta.
E’ nostra ferma convinzione che solo attraverso un approccio trasversale ai problemi, e quindi ad un contributo sinergico di competenze complementari, si possano raggiungere utili indotti di natura sociale e ambientale che si traducono in salute e qualità della vita.

Anteprima News

01/08/19

URO-GINECOLOGI: “SI ALL’USO DELLE PROTESI/RETI PER LA CHIRURGIA VAGINALE”

Mauro Cervigni, segretario scientifico AIUG: “Sono dispositivi che non devono essere banditi ma utilizzati in modo corretto. Possono rappresentare un’opportunità positiva per le pazienti”

Milano, 01 agosto 2019 – “Sì all’utilizzo delle protesi/reti (mesh) per il trattamento conservativo del prolasso. Questi dispositivi medici non devono essere banditi e, se usati correttamente,…
22/07/19

TUMORE DEL COLON RETTO: BAYER, BRISTOL-MYERS SQUIBB E ONO PHARMACEUTICAL AVVIANO UN ACCORDO DI COLLABORAZIONE CLINICA PER STUDIARE REGORAFENIB E NIVOLUMAB COME TERAPIA DI COMBINAZIONE

· La combinazione di regorafenib e nivolumab rispetto a regorafenib da solo sarà valutata in pazienti con tumore del colon retto metastatico con microsatelliti stabili
· Le Aziende pianificano uno studio di ricerca dell’indicazione

Milano, 22 luglio 2019 – Bayer, Bristol-Myers Squibb e Ono Pharmaceutical (“Ono”) hanno annunciato di aver avviato un accordo di collaborazione clinica per valutare la combinazione di regorafenib,…
18/07/19

Ipertensione: semplificare la terapia favorisce l’aderenza e il controllo della pressione

I risultati dello studio Senior Italia FederAnziani presentati al Ministero della Salute

Roma, 18 luglio 2019 – Senior Italia FederAnziani ha monitorato oltre 12.000 anziani attraverso un controllo costante della pressione, costruendo un vero e proprio diario dell’iperteso. Allo studio ha…
11/07/19

I PEDIATRI DI FAMIGLIA FIMP AL MINISTRO DELLA SALUTE GIULIA GRILLO
“NEI NOSTRI STUDI SERVONO PIU’ COLLABORATORI E STRUMENTI DIAGNOSTICI”

Il Presidente Paolo Biasci: “Così possiamo favorire l’appropriatezza prescrittiva, ridurre le ospedalizzazioni e determinare importanti risparmi all’intero sistema sanitario nazionale. Rapporto di fiducia con le famiglie elemento di forza dell’assistenza pediatrica grazie al rapporto convenzionale”

Roma, 11 luglio 2019 – “Bisogna garantire su tutto il territorio nazionale studi di pediatri di famiglia dotati di personale qualificato e di attrezzature diagnostiche a risposta rapida (o self-help).…
28/06/19

I FIMP: “CONDIVIDIAMO LE PROTESTE DEL MINISTRO GRILLO CONTRO CHI VUOLE METTERE IN DUBBIO IL VALORE DELLE VACCINAZIONI”

Roma, 27 giugno 2019 - “Facciamo nostre le parole del Ministro della Salute Giulia Grillo, parole che devono far molto riflettere su quanto sta avvenendo nel nostro Paese rispetto ad una questione,…

Intermedia s.r.l.
+39 030 226105
intermedia@intermedianews.it
Via Malta, 12/b - 25124 Brescia
Via Ippolito Rosellini 12 - 20124 Milano
Via Monte delle Gioie 1 - 00199 Roma
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522