lunedì, 26 settembre 2016

Contenuto

6 novembre 2002

I DANNI SOCIOSANITARI ED ECONOMICI DEL FUMO

Danni da fumo attivo

Il tabacco causa ogni anno nel mondo circa 4 milioni di morti: 11.000 al giorno. Le proiezioni, basate sulle stime attuali, indicano che alla fine del 2020 i morti saranno 10 milioni. Nel 1998, si stima che il fumo di sigaretta sia stato causa di circa:
· l’90% delle morti per cancro del polmone,
· l’75% delle morti per malattie polmonari ostruttive croniche (COPD), che includono bronchiti croniche e enfisema,
· il 25% di tutte le morti per malattie cardiache.

i
Il 30% delle morti per cancro può essere attribuita al fumo, e meno del 10% dei pazienti con tumore del polmone sopravvive a cinque anni dalla diagnosi. Un uomo che fuma ha 23 volte più probabilità di ammalarsi di cancro al polmone di uno che non fuma, mentre per le donne il pericolo è 13 volte maggiore. Dal 1987, ogni anno muoiono più donne per cancro del polmone che per cancro mammario, per 40 anni prima causa di morte da tumore nelle donne. Le altre forme di cancro correlate al fumo includono: leucemia, cancro della cervice, della bocca, delle labbra, della gola, del pancreas, della vescica, del rene, dello stomaco e del fegato.
Approssimativamente, il 90% dei casi di malattie vascolari periferiche (PVD), con possibile amputazione di una o entrambe le gambe, sono causate dal fumo. Nel Regno Unito ogni anno avvengono 2.000 amputazioni riferibili a PVD.
Il fumo è anche associato ad anormalità degli spermatozoi e a impotenza maschile. Un recente relazione congiunta della British Medical Association e della ASH stima che 120.000 uomini inglesi tra i 30 e 49 anni siano impotenti a causa del fumo.
Gli uomini che fumano 25 o più sigarette al giorno hanno un rischio relativamente più alto di diventare diabetici rispetto ai non fumatori. Questo potrebbe essere dovuto all’effetto cumulativo a lungo termine del fumo sulla secrezione dell’insulina.

Danni da fumo passivo
Ogni anno, 3000 adulti non-fumatori muoiono per cancro del polmone dovuto al fumo di sigarette altrui. Il fumo passivo è inoltre causa di morte per malattia cardiaca in 35/40.000 non fumatori. Non solo: si calcola che il fumo passivo provochi da 150.000 a 300.000 polmoniti e bronchiti nei bambini sotto i 18 mesi e sia causa di 15.000 ricoveri ospedalieri.

Danni economici
Nel 1994, la Banca Mondiale ha calcolato il peso economico del tabacco in 200 miliardi di dollari. In questo conto non sono inclusi i danni provocati da ustioni e incendi e le malattie comparse nei bambini nati sotto peso da madri fumatrici. Gli stessi studi hanno inoltre mostrato che la prevenzione del fumo si colloca fra i massimi livelli di costo-efficacia degli interventi di ambito sanitario. Chi smette di fumare prima dei 50 anni ha un rischio di morte dimezzato (nei 15 anni successivi) rispetto a chi continua a fumare.

Anteprima News

20/09/16

TUMORI: OGNI GIORNO COLPITI 500 ITALIANI CON PIÙ DI 70 ANNI
A CATANIA LA TAPPA DELLA CAMPAGNA “LA LOTTA AL CANCRO NON HA ETÀ”

Catania, 20 settembre 2016 – L’iniziativa nazionale è promossa dalla Fondazione Insieme Contro il Cancro. Il prof. Silvio Monfardini: “L’aspettativa di vita è alta e questo giustifica la prevenzione anche tra gli anziani”. Il prof. Roberto Bordonaro: “Le nuove terapie oncologiche sono efficaci anche in un organismo non più giovanissimo”

In Italia tutti i giorni 500 nuovi casi di cancro colpiscono pazienti con più di 70 anni. Il rischio oncologico nell’anziano è, infatti, 40 volte più alto rispetto alle persone di 20-40 anni. Però il…
08/09/16

ARTRITE REUMATOIDE: LA COMMISSIONE EUROPEA APPROVA ABATACEPT PER IL TRATTAMENTO DEI PAZIENTI ADULTI CON MALATTIA MOLTO ATTIVA E PROGRESSIVA NON PRECEDENTEMENTE TRATTATI CON METOTREXATO

Abatacept è la prima terapia biologica con indicazione in Europa specifica per il trattamento di pazienti con artrite reumatoide in fase molto attiva e progressiva naïve a metotrexato

• In questa approvazione è indicata per la prima volta, nel riassunto delle caratteristiche del prodotto, una valutazione con risonanza magnetica delle misure strutturali e infiammatorie della severità della malattia

(8 settembre 2016) - La Commissione Europea ha approvato abatacept in infusione endovenosa e iniezione sottocutanea, in combinazione con metotrexato (MTX), per il trattamento dell'artrite reumatoide…
02/09/16

SIRMIONE DIVENTA LA “CAPITALE” EUROPEA DELLA LOTTA ALL’ IPERTENSIONE

L’evento è realizzato in collaborazione con l’Università di Brescia e gli Spedali Civili. Sono previsti oltre 70 specialisti da tutto il mondo per un corso di aggiornamento su una malattia sempre più diffusa nel Vecchio Continente e che provoca oltre 8 milioni di decessi l’anno nell’intero Pianeta

Sirmione, 2 settembre 2016 – Prende il via domani, sulle sponde del Benaco, la Summer of School dell’European Society of Hypertension (ESH). Fino a domenica 9 settembre all’Hotel Acquaviva di Sirmione…
29/07/16

PSORIASI: ALMIRALL E SUN PHARMA SIGLANO UN ACCORDO DI LICENZA PER TILDRAKIZUMAB IN EUROPA

L’accordo si basa sui risultati clinici di tildrakizumab e sulle potenzialità di Almirall in Europa. È il primo anticorpo anti IL-23p19 a raggiungere gli endpoint primari in studi clinici di Fase-3 in pazienti con psoriasi a placche moderata o grave.

Milano, 29 luglio 2016 – Sun Pharma con le società interamente partecipate e Almirall hanno siglato un accordo di licenza per lo sviluppo e la commercializzazione di tildrakizumab per il trattamento…
27/07/16

ALMIRALL: + 5% DI ENTRATE TOTALI NEL PRIMO SEMESTRE DEL 2016

La dermatologia copre il 43% delle vendite che ammontano a 388,3 milioni di euro. Eduardo Sanchiz, Chief Executive Officer: “Continuiamo a posizionarci fra i leader in questo settore”. +36,9% il reddito netto

Migliorano i risultati dell’azienda rispetto allo stesso periodo dello scorso anno

Milano, 27 luglio 2016 - Forte performance di Almirall nella prima metà del 2016. Le entrate totali e le vendite nette sono in accelerazione rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le entrate…

Intermedia s.r.l. - Via Malta, 12/b - 25124 Brescia - Tel. 030 226105 Fax 030 2420472
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522

E-mail: intermedia@intermedianews.it