Siete qui:

Contenuto

40 - CONOSCERE IL TUMORE DEL FEGATO: DIAGNOSI PRECOCE E NUOVE TERAPIE - MEDIA TUTORIAL ROMA, 28 NOVEMBRE

Il tumore del fegato colpisce ogni anno circa 600.000 persone nel mondo, 16.000 in Italia. È una neoplasia particolarmente temibile: nel nostro Paese la mortalità per questo tipo di cancro è aumentata negli ultimi 30 anni e la sopravvivenza a cinque anni attualmente è pari allo 0,5%. Ha inoltre una caratteristica peculiare: si sviluppa nella quasi totalità dei casi da una malattia preesistente: la cirrosi. Per questo, nella sua cura giocano un ruolo fondamentale non solo il medico oncologo, ma soprattutto l’epatologo che da sempre assiste il paziente e può diagnosticare precocemente l’insorgenza del tumore. Per fortuna le terapie molecolari mirate, che già sono impiegate con successo per altri big killer come il cancro della mammella, della prostata o del colon retto, hanno recentemente dimostrato risultati sorprendenti anche nell’epatocarcinoma, fino ad oggi considerato uno dei tumori meno curabili in assoluto. I risultati di uno studio internazionale di fase III con sorafenib, una molecola utilizzata fino ad oggi per il trattamento del carcinoma renale, sono stati una delle novità di maggior rilievo presentate quest’anno all’ASCO, il principale congresso mondiale di oncologia. Questo farmaco agisce sia sulle cellule tumorali che su quelle dei vasi, bloccando la crescita del tumore e la formazione di nuovi vasi sanguigni (angiogenesi).
Per conoscere la realtà di questo tumore e le novità nel trattamento dello stesso è stato organizzato un media tutorial che si tiene a Roma il 28 novembre, presso il Rose Garden Palace, dalle 11 alle 13. Si tratta di un incontro rivolto in maniera specifica ai giornalisti, che vede coinvolti due fra i più autorevoli esperti italiani il prof. Francesco Cognetti, Direttore della divisione di Oncologia Medica A presso l'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma e il prof. Luigi Bolondi, Direttore del Dipartimento integrato di Malattie dell'Apparato Digerente e Medicina Interna Azienda Ospedaliera-Universitaria di Bologna.

Scarica la cartella stampa:

Anteprima News

22/07/19

TUMORE DEL COLON RETTO: BAYER, BRISTOL-MYERS SQUIBB E ONO PHARMACEUTICAL AVVIANO UN ACCORDO DI COLLABORAZIONE CLINICA PER STUDIARE REGORAFENIB E NIVOLUMAB COME TERAPIA DI COMBINAZIONE

· La combinazione di regorafenib e nivolumab rispetto a regorafenib da solo sarà valutata in pazienti con tumore del colon retto metastatico con microsatelliti stabili
· Le Aziende pianificano uno studio di ricerca dell’indicazione

Milano, 22 luglio 2019 – Bayer, Bristol-Myers Squibb e Ono Pharmaceutical (“Ono”) hanno annunciato di aver avviato un accordo di collaborazione clinica per valutare la combinazione di regorafenib,…
18/07/19

Ipertensione: semplificare la terapia favorisce l’aderenza e il controllo della pressione

I risultati dello studio Senior Italia FederAnziani presentati al Ministero della Salute

Roma, 18 luglio 2019 – Senior Italia FederAnziani ha monitorato oltre 12.000 anziani attraverso un controllo costante della pressione, costruendo un vero e proprio diario dell’iperteso. Allo studio ha…
11/07/19

I PEDIATRI DI FAMIGLIA FIMP AL MINISTRO DELLA SALUTE GIULIA GRILLO
“NEI NOSTRI STUDI SERVONO PIU’ COLLABORATORI E STRUMENTI DIAGNOSTICI”

Il Presidente Paolo Biasci: “Così possiamo favorire l’appropriatezza prescrittiva, ridurre le ospedalizzazioni e determinare importanti risparmi all’intero sistema sanitario nazionale. Rapporto di fiducia con le famiglie elemento di forza dell’assistenza pediatrica grazie al rapporto convenzionale”

Roma, 11 luglio 2019 – “Bisogna garantire su tutto il territorio nazionale studi di pediatri di famiglia dotati di personale qualificato e di attrezzature diagnostiche a risposta rapida (o self-help).…
28/06/19

I FIMP: “CONDIVIDIAMO LE PROTESTE DEL MINISTRO GRILLO CONTRO CHI VUOLE METTERE IN DUBBIO IL VALORE DELLE VACCINAZIONI”

Roma, 27 giugno 2019 - “Facciamo nostre le parole del Ministro della Salute Giulia Grillo, parole che devono far molto riflettere su quanto sta avvenendo nel nostro Paese rispetto ad una questione,…
26/06/19

DEDALUS ACQUISISCE IL 60% DI SOFTECH, ECCELLENZA NELLE
SOLUZIONI INFORMATICHE SOCIO-SANITARIE
ORA POSSIBILE OTTIMIZZARE RISORSE DISPONIBILI E OFFERTA DI QUALITÀ PER IL PAZIENTE IN TUTTO IL PERCORSO CLINICO-ASSISTENZIALE

In arrivo un’offerta integrata per medici di famiglia, servizi territoriali e ospedalieri con i servizi sociali, grazie al D-Four, piattaforma tecnologica di ultima generazione.

Firenze, 26 giugno 2019 – Dedalus ha acquisito il 60% della società Softech di Bologna, leader nel segmento delle soluzioni socio-sanitarie. L’ingresso di Softech completa la strategia globale di…

Intermedia s.r.l.
+39 030 226105
intermedia@intermedianews.it
Via Malta, 12/b - 25124 Brescia
Via Ippolito Rosellini 12 - 20124 Milano
Via Monte delle Gioie 1 - 00199 Roma
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522