Siete qui:

Contenuto

10 giugno 2019

Tumori: al via la collaborazione fra Bayer e Foundation Medicine per lo sviluppo di test diagnostici

La collaborazione avrà inizio con lo sviluppo di un companion test per larotrectinib, inibitore delle TRK approvato negli Stati Uniti per i pazienti affetti da tumori con fusione di TRK (tutte le tipologie di tumori solidi); larotrectinib è in fase di revisione in altri mercati di tutto il mondo. L'obiettivo è favorire l’accesso dei pazienti a test genomici completi, in linea con l'impegno di Bayer in favore della medicina di precisione

Milano, 10 giugno 2019 – Bayer e Foundation Medicine hanno annunciato una collaborazione nello sviluppo e nella commercializzazione di companion test basati sulla tecnologia Next Generation Sequencing (NGS). L’accordo tra le due aziende si focalizzerà su molteplici farmaci oncologici sperimentali e approvati, sviluppati da Bayer, e sull'intero portfolio di test messo a punto da Foundation Medicine, incluso FoundationOne®CDx - il primo companion test esteso approvato dalla FDA per tutti i tumori solidi.
La collaborazione partirà con lo sviluppo di un companion test per larotrectinib, inibitore delle TRK approvato negli Stati Uniti per i pazienti affetti da tumori con fusione di TRK (tutte le tipologie di tumori solidi).
I companion test basati sulla tecnologia NGS identificano le alterazioni molecolari del genoma tumorale di ciascun paziente per indirizzare le decisioni terapeutiche sulle possibili terapie oncologiche.
"Siamo entusiasti di collaborare con Foundation Medicine allo sviluppo di nuovi companion test e di fornire strumenti per un approccio terapeutico più personalizzato", ha dichiarato Robert LaCaze, Membro del Comitato Esecutivo della Divisione Pharmaceuticals di Bayer e Responsabile della Oncology Strategic Business Unit di Bayer. "Lo sviluppo di un companion test per larotrectinib e la collaborazione con Foundation Medicine rappresentano un importante passo avanti verso un maggiore accesso ai test e l'identificazione di opzioni terapeutiche mirate per i pazienti oncologici".
"Foundation Medicine è fiera di collaborare con Bayer allo sviluppo di diversi test diagnostici, tra cui uno per larotrectinib", ha dichiarato Cindy Perettie, Amministratore Delegato di Foundation Medicine. "È indispensabile che alla prima diagnosi di tumore in stadio avanzato, i pazienti siano sottoposti a una profilazione genomica completa al fine di stabilirne l'eleggibilità a questi trattamenti".

FoundationOne CDx
FoundationOne CDx è un dispositivo diagnostico in vitro di nuova generazione basato sulla next-generation sequencing per la rilevazione di sostituzioni, inserzioni e delezioni (indels), alterazioni del numero di copie (CNA) in 324 geni, e di riarrangiamenti genici selezionati, così come di "genomic signatures" quali MicroSatellite Instability (MSI) e Tumor Mutational Burden (TMB), utilizzando DNA isolato da campioni di tessuto tumorale fissato in formalina e incluso in paraffina (FFPE). FoundationOne CDx è volto a identificare i pazienti che potrebbero trarre beneficio dal trattamento con specifiche terapie mirate, in conformità alle indicazioni approvate del prodotto terapeutico. Inoltre, il dispositivo è utilizzato per consentire agli operatori sanitari qualificati di scoprire il profilo di mutazione dei tumori, in conformità alle linee guida professionali di oncologia per i pazienti con neoplasie solide. Per un elenco completo delle terapie mirate per cui FoundationOne CDx è indicato come test diagnostico di accompagnamento, visitare il sito http://www.foundationmedicine.com/genomic-testing/foundation-one-cdx.

L’impegno di Bayer in Oncologia
Bayer è impegnata a fornire scienza per una vita migliore sviluppando un portafoglio di trattamenti innovativi. Il franchise oncologico di Bayer include cinque prodotti in commercio e diversi altri asset in varie fasi di sviluppo clinico. Insieme, questi prodotti riflettono l'approccio dell'azienda alla ricerca, focalizzata su bersagli e processi cellulari con il potenziale di influenzare il trattamento dei tumori.

Foundation Medicine
Foundation Medicine opera nell'ambito dell'informazione molecolare con l'obiettivo di trasformare le terapie oncologiche, affinché i trattamenti siano indirizzati da una conoscenza profonda delle alterazioni genomiche alla base del tumore specifico per ogni paziente. La società offre una vasta gamma di test completi di profilazione genomica per identificare le alterazioni molecolari presenti nel tumore del paziente e abbinarle alle terapie mirate, alle immunoterapie e agli studi clinici più adatti. La finalità della piattaforma di informazione molecolare di Foundation Medicine è migliorare le cure giornaliere dei pazienti andando incontro alle esigenze di medici, ricercatori accademici e aziende che si occupano di sviluppo dei farmaci per far progredire la scienza della medicina molecolare in ambito oncologico. Ulteriori informazioni su www.FoundationMedicine.com o su Twitter (@FoundationATCG).

Anteprima News

22/07/19

TUMORE DEL COLON RETTO: BAYER, BRISTOL-MYERS SQUIBB E ONO PHARMACEUTICAL AVVIANO UN ACCORDO DI COLLABORAZIONE CLINICA PER STUDIARE REGORAFENIB E NIVOLUMAB COME TERAPIA DI COMBINAZIONE

· La combinazione di regorafenib e nivolumab rispetto a regorafenib da solo sarà valutata in pazienti con tumore del colon retto metastatico con microsatelliti stabili
· Le Aziende pianificano uno studio di ricerca dell’indicazione

Milano, 22 luglio 2019 – Bayer, Bristol-Myers Squibb e Ono Pharmaceutical (“Ono”) hanno annunciato di aver avviato un accordo di collaborazione clinica per valutare la combinazione di regorafenib,…
18/07/19

Ipertensione: semplificare la terapia favorisce l’aderenza e il controllo della pressione

I risultati dello studio Senior Italia FederAnziani presentati al Ministero della Salute

Roma, 18 luglio 2019 – Senior Italia FederAnziani ha monitorato oltre 12.000 anziani attraverso un controllo costante della pressione, costruendo un vero e proprio diario dell’iperteso. Allo studio ha…
11/07/19

I PEDIATRI DI FAMIGLIA FIMP AL MINISTRO DELLA SALUTE GIULIA GRILLO
“NEI NOSTRI STUDI SERVONO PIU’ COLLABORATORI E STRUMENTI DIAGNOSTICI”

Il Presidente Paolo Biasci: “Così possiamo favorire l’appropriatezza prescrittiva, ridurre le ospedalizzazioni e determinare importanti risparmi all’intero sistema sanitario nazionale. Rapporto di fiducia con le famiglie elemento di forza dell’assistenza pediatrica grazie al rapporto convenzionale”

Roma, 11 luglio 2019 – “Bisogna garantire su tutto il territorio nazionale studi di pediatri di famiglia dotati di personale qualificato e di attrezzature diagnostiche a risposta rapida (o self-help).…
28/06/19

I FIMP: “CONDIVIDIAMO LE PROTESTE DEL MINISTRO GRILLO CONTRO CHI VUOLE METTERE IN DUBBIO IL VALORE DELLE VACCINAZIONI”

Roma, 27 giugno 2019 - “Facciamo nostre le parole del Ministro della Salute Giulia Grillo, parole che devono far molto riflettere su quanto sta avvenendo nel nostro Paese rispetto ad una questione,…
26/06/19

DEDALUS ACQUISISCE IL 60% DI SOFTECH, ECCELLENZA NELLE
SOLUZIONI INFORMATICHE SOCIO-SANITARIE
ORA POSSIBILE OTTIMIZZARE RISORSE DISPONIBILI E OFFERTA DI QUALITÀ PER IL PAZIENTE IN TUTTO IL PERCORSO CLINICO-ASSISTENZIALE

In arrivo un’offerta integrata per medici di famiglia, servizi territoriali e ospedalieri con i servizi sociali, grazie al D-Four, piattaforma tecnologica di ultima generazione.

Firenze, 26 giugno 2019 – Dedalus ha acquisito il 60% della società Softech di Bologna, leader nel segmento delle soluzioni socio-sanitarie. L’ingresso di Softech completa la strategia globale di…

Intermedia s.r.l.
+39 030 226105
intermedia@intermedianews.it
Via Malta, 12/b - 25124 Brescia
Via Ippolito Rosellini 12 - 20124 Milano
Via Monte delle Gioie 1 - 00199 Roma
C.F. e P.Iva 03275150179 - Capitale sociale IV 10.400 Euro - Iscr. Registro Imprese Trib. Brescia n. 54326 - CCIAA di Brescia 351522